Sei in: Home » Articoli

Cassazione: il tradimento non è necessariamente causa di addebito della separazione

La Prima Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. n. 10273/2004) ha stabilito che la sola relazione adulterina, nota e sopportata dall'altro coniuge, non costituisce necessariamente causa di addebito della separazione qualora, una volta cessata, sia stata superata dalle parti. I Giudici di Piazza Cavour hanno inoltre precisato che "analoga considerazione non può farsi nell'ipotesi di una relazione adulterina che duri cinque o sei anni che, se inizialmente sopportata, può essere causa del fallimento del matrimonio a causa del suo protrarsi, posto che nessun coniuge è tenuto a sopportare per un tempo indefinito una situazione che necessariamente incide sul rapporto di fiducia che deve sussistere all'interno della coppia".
Leggi la motivazione della sentenza
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(28/06/2004 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
» Debiti sospesi fino a un anno per chi è in difficoltà
» Lavoro: la pausa caffè non è reato
» Semaforo giallo: quando scatta la multa?
In evidenza oggi.
Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
Carcere fino a 6 mesi e obbligo di ripulire per chi sporca edifici e mezzi
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF