Sei in: Home » Articoli

Cassazione Civile: mandato al difensore

La corte di Cassazione (sent. 29/3/2002 n.4618) ha precisato che il semplice deposito della copia notificata del ricorso per cassazione da parte di chi l?ha ricevuta, anche se contiene in calce la procura alle liti non può essere considerato né come controricorso essendo l?atto del tutto difforme da quanto rpevisto dall?art. 370 c.p.c., né come memoria ai sensi dell?art. 378 c.p.c. giacchè quest?ultima richiede che sia stato presentato il controricorso. L?atto in questione, secondo i Giudici della Corte, non può valere neppure a legittimare la partecipazione all?udienza di discussione essendo necessario, quando manchi il controricorso, il conferimento di apposita procura speciale nelle forme di cui al secondo comma dell?art. 83 c.p.c.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(10/05/2002 - Francesca Romanelli)
Le più lette:
» Mediazione e negoziazione assistita: casi di obbligatorietà e aspetti procedurali
» Divorzio: addio definitivo all'assegno se lei convive con un altro
» Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
» Milleproroghe: le misure per gli avvocati
» L'appello incidentale nel processo del lavoro
In evidenza oggi.
Falsi certificati di malattia: carcere e multe fino a 1.600 euro anche per il medico
Avvocati: nullità della notifica dell'atto di appello eseguita nei confronti del difensore non più iscritto all'albo
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF