Sei in: Home » Articoli

Inps: a giugno il reddito minimo per gli over 55. Parola di Boeri

Alla Bocconi Boeri rilancia il reddito minimo garantito. Stavolta per le persone di età compresa tra i 55 e i 65 anni
lavoro appalti costruzioni edili lavoratore

di Marina Crisafi - A giugno l'Inps presenterà una proposta a Governo e Parlamento per introdurre un “reddito minimo garantito” per le persone con un'età compresa tra i 55 e i 65 anni.

Ad annunciare la proposta, “complementare” a quella del reddito minimo garantito a tutta la popolazione (ove l'esecutivo riuscisse a trovare le risorse), è lo stesso presidente dell'istituto Tito Boeri a margine del convegno sulla “disoccupazione” organizzato all'Università Bocconi di Milano.

Preoccupato per le sorti degli over 55 d'italia, Boeri ha rivendicato il diritto e le “competenze” dell'ente di fare proposte e ha denunciato il fatto che di fronte ad una crisi recessiva, come quella attraversata dal Paese, occorre tutelarsi con strumenti di protezione sociale (come il reddito minimo, appunto), cosa che avviene del resto in tutta Europa (persino in Grecia anche se in via sperimentale) fuorchè in Italia.

Uno dei dati più allarmanti della recessione nostrana, infatti, secondo il professore, è la crescita della povertà (oltre 1/3) legata alla perdita di lavoro. E a farne le spese non sono soltanto le fasce più giovani ma anche e soprattutto le persone tra i 55 e i 65 anni. Per la maggior parte di loro, infatti, ha aggiunto il presidente dell'Inps, una volta perso un impiego, è difficilissimo trovarne uno nuovo, soltanto il 10% ci riesce.

È proprio per affrontare quest'emergenza aggiuntiva per il Paese (oltre a quella dei giovani) a detta di Boeri che l'Inps presenterà la sua proposta. Quanto ai dettagli bisognerà attendere giugno (salvo anticipazioni).

Nel frattempo, l'istituto ha raggiunto l'accordo con le banche per spostare i pagamenti di tutte le pensioni al primo del mese. Operazione a costo zero (per banche e Stato), ma vantaggiosa per i pensionati, per la quale ora manca solo il decreto del Governo.

(21/04/2015 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Le chat su WhatsApp valgono come prova
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Avvocati: i termini di decadenza dei contributi alla Cassa Forense
» Scuola: anche gli avvocati in coda per fare i supplenti
In evidenza oggi
Unioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sì alla stepchild adoptionUnioni civili: sono famiglie a tutti gli effetti, sì alla stepchild adoption
Le chat su WhatsApp valgono come provaLe chat su WhatsApp valgono come prova
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF