Sei in: Home » Articoli

Corte Costituzionale: no alla conciliazione prima del decreto ingiuntivo per crediti da subfornitura

Anche nel caso di decreto ingiuntivo per crediti dipendenti da rapporto di subfornitura come nel caso di decreto ingiuntivo per crediti di lavoro, non è necessario esperire il tentativo obbligatorio di conciliazione previsto dalle rispettive discipline. La Corte Costituzionale ha dichiarato la manifesta infondatezza della questione di legittimità costituzionale dell?art. 3, comma 4, della legge 18 giugno 1998, n. 192 (Disciplina della subfornitura nelle attività produttive), sollevata in riferimento all?art. 3 della Costituzione. In particolare, secondo la Consulta, il profilo di violazione dell?art. 3 per difetto di ragionevolezza non tiene conto ? da un lato ? della discrezionalità legislativa nel configurare le discipline processuali e ? dall?altro ? del rilievo che il legislatore, apprestando una tutela particolarmente intensa ai crediti dei subfornitori, con la previsione dell?ingiunzione di pagamento provvisoriamente esecutiva, mostra all?evidenza di risolvere non irragionevolmente in favore di una sollecita realizzazione delle pretese di tali soggetti (alla quale è funzionale il processo monitorio) la valutazione di bilanciamento con l?esigenza di apprestare uno strumento di composizione transattiva delle relative controversie.
(Corte Costituzionale, Ordinanza 26 maggio - 1° giugno 2004, n.163: Legge 18 giugno 1998, n. 192 (Disciplina della subfornitura nelle attività produttive) - Procedimento monitorio - Tentativo di conciliazione - Esclusione - Legittimità).
Leggi il provvedimento su www.Filodiritto.com
(14/06/2004 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Riforma giudici di pace: da oggi in vigore
» Leva obbligatoria per 8 mesi: la proposta al Senato
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Avvocati: i libri da leggere sotto l'ombrellone ... tra un atto e una nuotata
» Condominio: ripartizione spese di pulizia e illuminazione scale
In evidenza oggi
Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodoIncidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
Avvocati contro la violenza sulle donne: il progetto TravawAvvocati contro la violenza sulle donne: il progetto Travaw
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Il perfezionamento della notifica di un atto giudiziario consegnato a persona diversa dal destinatario
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF