Il Governo annuncia la tassa sui contanti. Linea dura contro l'evasione o aiuto alle banche? Tu cosa pensi? Rispondi al sondaggio

Qualcuno la chiama già 'guerra ai contanti' e in effetti è quello che il Governo si appresta a fare venerdì prossimo con l'introduzione di una tassa per i versamenti giornalieri superiori ai 200 euro
soldi euro

Qualcuno la chiama già “guerra ai contanti” e in effetti è quello che il Governo si appresta a fare venerdì prossimo con l'introduzione di una tassa per i versamenti giornalieri in banca superiori ai 200 euro.

L'annuncio lo ha fatto direttamente il premier Renzi, durante la direzione nazionale del Pd, anticipando che sul tavolo del prossimo Cdm nell'ambito dei decreti attuativi della delega fiscale, insieme a cooperative compliance e fisco internazionale, arriveranno anche scontrino fiscale, fatturazione elettronica e il “pacco” per commercianti, artigiani e professionisti sotto forma di imposta di bollo proporzionale per depositi e versamenti in contanti sul proprio conto corrente in banca superiori alla soglia di 200 euro.

Il fine del nuovo “balzello”, unitamente alle altre misure che vedranno la luce nel prossimo decreto (tra cui la fatturazione elettronica) è quello della lotta all'evasione fiscale, attraverso il superamento graduale dei tradizionali scontrini cartacei e l'incentivo all'utilizzo del Pos, per arrivare preparati al 2017, anno fatidico in cui commercianti, artigiani e professionisti daranno l'addio definitivo al contante e avranno l'obbligo di memorizzare e trasmettere telematicamente al Fisco tutti i corrispettivi giornalieri.

Ma chi trarrà vantaggio dalla nuova tassa sui contanti?

Innanzitutto, com'è evidente, le casse dell'erario che saranno rimpinguate dall'imposta versata. Ma anche le banche avranno il loro bel tornaconto, grazie all'aumento degli utili sulle operazioni di accredito elettronico e alla contestuale riduzione dei costi di gestione del denaro cash (oggi stimata in circa 5 miliardi).

Di certo, non ne trarranno benefici i contribuenti che seppur in regola con le tasse, assisteranno a un ulteriore aumento dei costi e della già schiacciante pressione fiscale. 

E tu cosa pensi della nuova tassa sui contanti? Sarà uno strumento utile per la lotta all'evasione fiscale o un nuovo aiuto per le banche? 

Rispondi al sondaggio o dì la tua nello spazio discussioni


(18/02/2015 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Avvocati: da Shakespeare a Oscar Wilde, i più celebri aforismi sul mondo dell'avvocatura
» Avvocati: albi online senza segreti
» Condominio: multe fino a 2.500 euro per chi non adegua i termosifoni
» Padre immaturo? Il figlio va con la madre
» Tribunale degli Animali: gli avvocati a difesa dei "pelosi" dopo il divorzio
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin
Print Friendly and PDF