Sei in: Home » Articoli

Corte d'Appello di Genova: sei mesi di reclusione a un clochard per il furto di un pezzo di formaggio e di un wurlstel

Rubò in un market un pezzo di formaggio e una confezione di wurstel per un controvalore di quattro euro e sette centesimi.
Immagine di un clochard
I furti di prodotti alimentari nei supermercati sono aumentati del quindici percento negli ultimi due anni. Non sono più furti su commissione come accadeva un tempo, ma sono furti dettati dal bisogno di procacciarsi beni di prima necessità, innanzitutto alimenti.

Nel capoluogo ligure, un senzatetto quattro anni fa rubò in un market un pezzo di formaggio e una confezione di wurstel per un controvalore di quattro euro e sette centesimi

Nonostante l'accusa avesse chiesto di derubricare il reato in un tentativo di furto spinto dalla necessità e di condannare l'autore al pagamento di una multa di cento euro, la Corte d'Appello di Genova ha confermato la pena inflitta in primo grado, ossia la condanna a sei mesi di reclusione e ad una multa di centosessanta euro

E non è un caso isolato: a gennaio il gip, accogliendo l'opposizione dei legali di un supermercato e nonostante l'accusa avesse chiesto l'archiviazione in considerazione della lieve entità del danno, aveva disposto che il PM formulasse l'imputazione a carico di un genovese accusato di avere sottratto una scatola di cioccolatini in un esercizio commerciale.

Se le associazioni che si occupano dei clochard sottolineano come l'emergenza senzatetto stia assumendo dimensioni sempre maggiori e se da più parti si invoca la certezza della pena di fronte a delitti particolarmente efferati, sentenze di condanna a fronte di reati bagatellari sono destinate a suscitare un dibattito a livello politico e di opinione pubblica.

Vedi anche:

» Il 'furto al supermercato'. Riflessioni in tema di consumazione, tentativo e aggravante del mezzo fraudolento. 

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(13/02/2015 - C.G.)
Le più lette:
» Pensioni pagate in più, l'Inps non può chiedere indietro i soldi
» Avvocati: al via la petizione contro la Cassa forense
» In bus senza biglietto: non scendere è reato
» Casalinga quarantenne: sì al mantenimento anche se in grado di lavorare
» Il padre anziano può regalare il patrimonio agli amici anziché lasciarlo alle figlie
In evidenza oggi.
Avvocati: al via la petizione contro la Cassa Forense
Parte da Catania la petizione contro i costi della Cassa Previdenza Forense
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF