Illegittima l'esclusione dal concorso per l'arruolamento nell'Esercito Italiano se non si considera l'innalzamento del limite di età per chi è stato volontario

Militare esercito armi soldato

Avv. Francesco Pandolfi          cassazionista

Poniamoci una domanda.

Nell'ambito di un concorso per l'arruolamento di complessivi 7000 volontari in ferma prefissata di un anno nell'Esercito Italiano ( 2° blocco 2014 G.U. - 4^ S.S. n. 78/2013 ) è giusta l'esclusione di un candidato -da parte del Ministero della Difesa- senza tener conto del necessario innalzamento del limite di età per coloro che hanno prestato servizio militare volontario?

La risposta è no.

Vediamo cosa accade.

Tizio è stato escluso dalla procedura di reclutamento in quanto l'Amministrazione ha ritenuto che lo stesso fosse privo del requisito dell'età prescritto dall'art. 2, primo comma, lett. a) del bando di concorso ( 25 anni ).

Egli però sostiene il suo diritto a poter godere dell'innalzamento del limite di età, garantito dall'art. 2, secondo comma, del D.P.R. n. 693 del 1996 a chi abbia prestato servizio militare volontario, per un periodo pari all'effettivo servizio prestato.

Orbene, considerato che l'art. 2049 del Codice dell'ordinamento militare prevede espressamente che per la partecipazione a pubblici concorsi il limite massimo di età richiesto è elevato di un periodo pari all'effettivo servizio prestato, comunque non superiore a tre anni, per i cittadini che hanno prestato servizio militare; visto che la disposta esclusione del ricorrente dalla procedura di cui è causa si fonda sulla applicazione della norma di bando che riserva la partecipazione ai candidati che non abbiano superato i venticinque anni, senza, tuttavia, prevedere espressamente la possibilità dell'innalzamento di tale limite per talune categorie di candidati; vista l'illegittimità di tale esclusione in quanto adottata sulla base di una normativa di bando che deve necessariamente essere integrata dalla sopracitata norma imperativa (che prevede l'innalzamento del limite di età per determinate categorie di candidati, tra cui va ricompreso il ricorrente che ha diritto per legge alla elevazione del limite di età di un anno, avendo svolto servizio militare volontario per detto periodo ), per tutte queste condivisibili considerazioni, il Tar Lazio sezione 1 bis ( sentenza n. 6297/14 ) ha accolto il ricorso di Tizio, con il conseguente annullamento dell'impugnato provvedimento ( provvedimento del Ministero della Difesa - Centro di Selezione e Reclutamento Nazionale dell'Esercito, datato 24.2.2014, di esclusione del ricorrente dal concorso per l'arruolamento di complessivi 7000 volontari in ferma prefissata di un anno nell'Esercito Italiano - 2° blocco 2014 G.U. - 4^ S.S. n. 78/2013 ).

In sintesi: se si ha diritto a poter godere dell'innalzamento del limite di età, non può esservi esclusione dal concorso in parola.

contatta in tutta semplicità l'avv. Francesco Pandolfi:

3286090590           francesco.pandolfi66@gmail.com

blog www.pandolfistudiolegale.it        skipe francesco.pandolfi8


(10/02/2015 - Avv. Francesco Pandolfi)
Le più lette:
» Avvocati di successo: le sei abilità necessarie
» Il peggior cliente che l'avvocato possa mai sperare di avere…
» Paga il danno da alienazione parentale la mamma che non fa vedere il figlio all'ex
» Avvocati: da Shakespeare a Oscar Wilde, i più celebri aforismi sul mondo dell'avvocatura
» Risarcimento in libri per la baby squillo dei Parioli
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin
Print Friendly and PDF