Quirinale: dopo tre fumate nere, buona la quarta?

Un nulla di fatto per le prime tre votazioni per l'elezione del presidente della Repubblica, iniziate giovedì pomeriggio e continuate per tutta la giornata di ieri.
Foto del palazzo del Quirinale

di Marina Crisafi - Tre fumate nere. Un nulla di fatto per le prime tre votazioni per l'elezione del presidente della Repubblica, iniziate giovedì pomeriggio e continuate per tutta la giornata di ieri.

La votazione di oggi, però, potrebbe riservare sorprese e far approdare i grandi elettori verso una scelta definitiva, visto che com'è noto dal quarto scrutinio il quorum richiesto si abbasserà a 505 (in luogo della maggioranza dei due terzi richiesta per i primi tre scrutini).

Ancora però l'accordo tra i maggiori partiti sembra lontano. Con FI che annuncia ancora scheda bianca, il patto del Nazareno che vacilla, la Lega e il M5S che rimangono arroccati sulle loro posizioni (votando rispettivamente il giornalista Vittorio Feltri e il magistrato Ferdinando Imposimato). Il Pd invece voterà compatto per il suo asso nella manica, Sergio Mattarella. E considerato che su di lui potrebbero convergere anche i voti di Sel, Scelta Civica, Per l'Italia e dei fuoriusciti dei Cinquestelle, il quorum potrebbe essere raggiunto a prescindere, con l'elezione già da oggi del politico e giudice siciliano a Capo dello Stato.

Del resto, ciò realizzerebbe la “profezia” di Wikipedia che già dal 29 gennaio lo aveva dato presidente della Repubblica nella pagina dell'enciclopedia online a lui dedicata. 

(31/01/2015 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Avvocati: cassazionisti senza esami per tutti gli iscritti ante riforma
» Avvocati: albi online senza segreti
» Tribunale di Fermo: inammissibili i capitoli di prova se contengono le parole "vero che". Tu cosa pensi?
» Padre immaturo? Il figlio va con la madre
» Affitto: la cauzione va restituita anche in caso di danni
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin
Print Friendly and PDF