Sei in: Home » Articoli

Fumo: verso l'addio alle “bionde” in auto e nei film

All'orizzonte si profila anche un generalizzato offlimits delle sigarette negli spazi pubblici all'aperto.
sigaretta fumo

Tempi duri per i fumatori che presto potranno dire addio alle “bionde” in auto, oltre che nei film e nelle serie tv. Ma non solo. All'orizzonte si profila anche un generalizzato offlimits delle sigarette negli spazi pubblici all'aperto.

Ad annunciare la nuova stretta sul fumo è stata nei giorni scorsi il ministro della Salute, Beatrice Lorenzin, in occasione dei dieci anni della legge Sirchia (l. n. 3/2003).

Il provvedimento, allo studio del dicastero, al già vigente divieto del consumo di sigarette nei luoghi pubblici (locali, ambienti di lavoro, ecc.), aggiungerebbe quello nei mezzi di trasporto privati, in presenza di minori a bordo, nonché nei parchi, negli stadi e nelle spiagge attrezzate, estendendosi anche ai media, con l'obbligo di eliminare, o quanto meno ridurre, le bionde mostrate nelle scene dei film e delle serie tv prodotte nel nostro Paese.

Le restrizioni hanno l'obiettivo di aumentare la consapevolezza dei danni provocati dal fumo e di disincentivare il consumo di tabacco e sigarette, soprattutto tra i giovanissimi, a fronte del significativo incremento mostrato dalle statistiche, in particolare tra i fumatori dell'età di 11 e 12 anni.

Se a dieci anni dall'entrata in vigore della legge Sirchia, infatti, i fumatori italiani sono diminuiti, secondo i dati Istat, dal 23,8% al 19,5%, con un conseguente calo delle vendite pari al 25%, per contro, tuttavia, l'Italia, negli ultimi sette anni, sembra avere abbassato la guardia nella lotta contro il tabagismo, passando dall'8% al 15° posto nella classifica europea dei Paesi più attivi.

Ciò spiega l'ennesimo giro di vite contro il fumo, che ha ricevuto il plauso del Codacons - soprattutto riguardo all'estensione del divieto in automobile, causa, secondo l'associazione dei consumatori, non solo di danni alla salute  ma anche del 15% degli incidenti stradali – ma che non sarà sicuramente apprezzato dal popolo dei fumatori. 

(13/01/2015 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Bonus nascita: dal 4 maggio le domande per gli 800 euro
» Il pignoramento
» Condominio: multe fino a 2mila euro al mese all'amministratore che non comunica i nomi dei morosi
» Niente testimoni se non sono indicati nella denuncia di incidente
» RC Auto: vietata la clausola che impone il carrozziere
In evidenza oggi
Strisce blu: senza bancomat sosta gratis, un'altra conferma da FirenzeStrisce blu: senza bancomat sosta gratis, un'altra conferma da Firenze
Bonus nascita: dal 4 maggio le domande per gli 800 euroBonus nascita: dal 4 maggio le domande per gli 800 euro
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF