Mutui prima casa: online i moduli per accedere al Fondo di Garanzia. Stanziati 650 milioni di euro

È partita ufficialmente la possibilità di richiedere l'accesso al fondo di garanzia per i mutui per la prima casa, con la disponibilità online dei moduli per effettuare la richiesta.

È partita ufficialmente la possibilità di richiedere l'accesso al fondo di garanzia per i mutui per la prima casa, con la disponibilità online dei moduli per effettuare la richiesta.

Il fondo, con uno stanziamento di 650 milioni di euro, è stato istituito dalla legge di stabilità 2014 (l. n. 147/2013), con lo scopo di favorire l'accesso al credito da parte delle famiglie per l'acquisto e la ristrutturazione, nell'ottica dell'efficientamento energetico, dell'immobile destinato ad abitazione principale.

La garanzia dello Stato arriva fino al 50% della quota capitale del mutuo purchè lo stesso non ecceda i 250mila euro.

Potranno fare richiesta tutti coloro che non sono proprietari di altri immobili ad uso abitativo (salvo quelli acquistati per successione anche in comunione e in uso a titolo gratuito a genitori o fratelli) ed è previsto un tasso “calmierato” per le giovani coppie che non abbiano superato i 35 anni di età, per i nuclei familiari monogenitoriali con figli minori, per i giovani di età inferiore a 35 anni titolari di un rapporto di lavoro atipico e per i conduttori degli alloggi di proprietà degli Iacp.

Altra condizione è che l'immobile non sia di lusso e si trovi nel territorio nazionale.

La procedura è attivabile con la presentazione dei moduli da parte del richiedente direttamente alle banche aderenti all'iniziativa, sulla base del protocollo d'intesa sottoscritto l'8 ottobre scorso tra il Mef e l'Abi, le quali poi invieranno il tutto alla Consap Spa (la società pubblica incaricata della gestione delle domande).

Le domande però potranno essere presentate solo a partire dalla fine del mese di dicembre, dopo che la banca aderente alla quale si è presentata la richiesta abbia assicurato l'operatività a favore della propria clientela.

L'elenco delle banche aderenti comprende molte casse rurali e istituti del sistema del credito cooperativo, ma non i grossi gruppi del settore, ed è visibile sui siti dell'Abi e della Consap.

La modulistica e le informazioni sono disponibili sul sito del Dipartimento del Tesoro


(16/12/2014 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Il peggior cliente che l'avvocato possa mai sperare di avere…
» Avvocati di successo: le sei abilità necessarie
» Paga il danno da alienazione parentale la mamma che non fa vedere il figlio all'ex
» Le tasse del defunto le pagano gli eredi
» Risarcimento in libri per la baby squillo dei Parioli
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin
Print Friendly and PDF