Sei in: Home » Articoli

Cassazione: trasformazione debito di valore in debito di valuta

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. 4993/2004) ha stabilito che "sebbene la sentenza di condanna al pagamento di una somma di denaro a titolo di risarcimento del danno trasformi il debito di valore nato dall'illecito in debito di valuta, tale effetto si produce soltanto al passaggio in giudicato della sentenza stessa". I Giudici di Piazza Cavour hanno così precisato che "sino a tale data, il credito continua a produrre interessi compensativi, da computare sulla somma rivalutata, secondo i criteri dettati da Cassazione 1712/95".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(03/05/2004 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Divorzio: arrivano gli hotel che aiutano le coppie a lasciarsi
» Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
» Accesso agli atti: dalla legge 241 alla riforma Madia
In evidenza oggi
Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionaliRisarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
Gratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocatiGratuito patrocinio: onorari più alti per gli avvocati
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF