Sei in: Home » Articoli

Pagamenti on line con il bancomat? Da marzo 2015 si potrà!

Il Consorzio Bancomat ha dato il via all'iter che consentirà i pagamenti on line con le carte del suo circuito
Carta di credito

Il Consorzio Bancomat ha finalmente dato il via all'iter che consentirà i pagamenti on line con le carte del suo circuito, che ad oggi si aggirano sui 34 milioni.

Da marzo 2015 sarà, infatti, possibile procedere ad effettuare acquisti via internet usando anche le carte bancomat, oltre alle carte prepagate ed alle carte di credito.

Per iniziare a fare acquisti, basterà recarsi presso la propria filiale e chiedere l'attivazione ai servizi web, che apriranno le porte dell'e - commerce.

Il Direttore Generale del Consorzio ha assicurato che verranno garantiti elevati standard di sicurezza, al fine di contrastare frodi informatiche, quali clonazioni di carte e ingresso fraudolento nel conto corrente. 

Al momento del pagamento il sistema non richiederà l'inserimento del numero identificativo della carta ne' quello del p.i.n.: selezionando "Bancomat" come mezzo di pagamento si verrà automaticamente reindirizzati verso il sito della propria banca, che provvederà ad effettuare tutti gli accertamenti necessari a garantire un acquisto sicuro e solo in caso di esito positivo, il pagamento andrà a buon fine.

L'Italia è la nazione europea che continua a prediligere in maniera preponderante i pagamenti in contante a scapito di quelli con carte. Attivando questa nuova modalità di pagamento tramite carta bancomat, si punta anche ad incentivarne l'uso, vista la costante crescita che il mercato virtuale sta avendo negli ultimi anni.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(05/12/2014 - G.C.)
Le più lette:
» Eredità: 10 cose da sapere per una consapevole pianificazione successoria
» Risarcisce il cliente l'avvocato che dimentica di iscrivere la causa e mente sul punto
» Tradimento: quello "programmato" diventa di moda tra i mariti
» Mobbing e risarcimento danni: come dimostrare di aver subito una persecuzione
» Avvocato censurato se non assolve l'obbligo della formazione
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF