Sei in: Home » Articoli

Consulta: esclusa la causa di non punibilità per chi agisce per salvare il proprio convivente

Si deve escludere come costituzionalmente necessaria una tutela del rapporto di convivenza che passi attraverso il riconoscimento di una generalizzata esclusione della punibilità delle condotte indicate dall'art. 384, primo comma, cod. pen., qualora poste in essere per salvare il proprio convivente more uxorio da un grave e irreparabile nocumento nella libertà o nell'onore. La Consulta ha così rigettato, seguendo una propria precedente pronuncia, la questione di legittimità costituzionale degli artt. 307 e 384 del codice penale, nella parte in cui, prevedendo (l'art. 384, primo comma) una causa di non punibilità per taluni reati a favore di chi li abbia commessi per la necessità di salvare da un grave e inevitabile nocumento nella libertà o nell'onore un prossimo congiunto, e fornendo (l'art. 307, quarto comma), la nozione di ?prossimo congiunto? agli effetti della legge penale, non includono nell'ambito di applicazione della causa di non punibilità colui che commette gli stessi fatti per la necessità di salvare il proprio convivente more uxorio, sollevata dal Giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Reggio Calabria, in riferimento agli artt. 2 e 3 della Costituzione.
Secondo la Consulta, esistono nell'ordinamento ragioni costituzionali che giustificano un differente trattamento normativo tra i due casi, trovando il rapporto coniugale tutela diretta nell'art. 29 della Costituzione, mentre il rapporto di fatto fruisce della tutela apprestata dall'art. 2 della Costituzione ai diritti inviolabili dell'uomo nelle formazioni sociali. (Corte Costituzionale Ordinanza 7 - 20 aprile 2004 121/2004 Articolo 384 Codice Penale - Causa non punibilità - Articolo 307 Codice Penale - Nozione di ?prossimo congiunto? - Esclusione dall'ambito di applicazione della causa di non punibilità di colui che commette gli stessi fatti per la necessità di salvare il proprio convivente more uxorio - Illegittimità costituzionale - Esclusione).
Leggi il provvedimento su www.Filodiritto.com
(29/04/2004 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
» In arrivo gli sportelli di prossimità, dove non ci sono più i tribunali
» Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
» Trasferimento di strumenti finanziari come ipotesi di donazione diretta ad esecuzione indiretta
» Pensioni: riscatto gratis laurea legato al merito
In evidenza oggi
Le chat su WhatsApp valgono come provaLe chat su WhatsApp valgono come prova
Avvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelleAvvocati e professionisti: è nata la prima polizza a tutela delle parcelle
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF