Sei in: Home » Articoli

Ospedali psichiatrici giudiziari, chiusura rinviata a data da destinarsi

Slitta ancora la chiusura degli OPG, prevista per il 15 marzo 2015
ospedale medico

Slitta ancora la chiusura degli OPG, prevista per il 15 marzo 2015. Dopo anni di annunci e, da ultimo, una data certa fissata al prossimo 15 marzo, è stata rinviata la abolizione - o meglio la riconversione - degli Ospedali Psichiatrici Giudiziari, istituti dove vengono destinati i criminali dichiarati parzialmente o totalmente infermi di mente. 


Con un'attività intensa che aveva visto l'interessamento anche del Presidente Giorgio Napolitano, l'attuale governo si era impegnato a chiudere tali strutture, dove i pazienti sono spesso tenuti in condizioni inumane - imbottiti di tranquillanti e impossibilitati a muoversi dai letti - per far posto a case e comunità di accoglienza di tipo alternativo, concretamente finalizzate alla cura e al recupero personale e sociale di tali soggetti. 

Ma, come emerge dalla relazione firmata dai Ministri Orlando e Lorenzin (Giustizia e Salute), Regioni e Enti locali non sono ancora al passo con l'iter per lo sviluppo di soluzioni diverse: la affermazione che "appare non realistico che le Regioni riescano a realizzare e convertire le strutture entro la predetta data" lascia intendere che il provvedimento è rimandato a data da destinarsi...
(02/11/2014 - Mara M.)
Le più lette:
» Riforma giudici di pace: da oggi in vigore
» Leva obbligatoria per 8 mesi: la proposta al Senato
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Avvocati: i libri da leggere sotto l'ombrellone ... tra un atto e una nuotata
» Condominio: ripartizione spese di pulizia e illuminazione scale
In evidenza oggi
Niente avvocati esterni per l'Agenzia Entrate RiscossioneNiente avvocati esterni per l'Agenzia Entrate Riscossione
Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodoIncidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Bulli online: ammoniti dal questore
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF