25 banche ‘bocciate' dalla bce. Nove sono italiane. Tra queste Monte dei Paschi e Carige. A seguire la rassegna stampa

Si tratta di: Carige, Monte dei Paschi di Siena, Banca Popolare di Milano, Banca Popolare di Vicenza, Banca Popolare di Sondrio, Credito Valtellinese, Veneto Banca, Banca popolare dell'Emilia Romagna,
Edificio della BCE
È notizia di queste ore: 25 banche europee non superano lo stress test. Nove di queste sono italiane; si tratta di: Carige, Monte dei Paschi di Siena, Banca Popolare di Milano, Banca Popolare di Vicenza, Banca Popolare di Sondrio, Credito Valtellinese, Veneto Banca, Banca popolare dell'Emilia Romagna, Banco Popolare.

Sottoposte a un esperimento di valutazione della "tenuta" in caso di grave peggioramento della situazione economica generale, sulla base dei bilanci consuntivi del 2013, 131 importanti banche europee non hanno risposto complessivamente in maniera brillante. In pratica, si è valutato il potenziale di liquidità raggiungibile dai maggiori istituti finanziari dell'area euro, simulando una situazione parossistica di crisi economica.

Nel Belpaese, in particolare, sono ben nove gli istituti di credito che verserebbero in condizioni critiche, facendo precipitare l'Italia all'ultimo posto di questa classifica: si tratta di nomi "illustri", fra cui - i casi più clamorosi - la veterana Monte dei Paschi di Siena, che arriva da un periodo decisamente non felice, e Banca Carige. Per un totale di sofferenza ipotetica di 9,47 miliardi di euro! Un dato determinato certamente dalla mancanza di crescita, come sottolinea Fabio Panetta, vice-direttore generale di Bankitalia.

Anche se - fa sapere la stessa Bankitalia - tali risultati si riferiscono a fine 2013, e nel frattempo 5 degli istituti italiani "bocciati" sono già ricorsi a misure di rafforzamento del capitale che li porrebbero al riparo da rischi di insolvibilità. Per MPS, invece, si ipotizza la necessità di un aumento di capitale di oltre 2 miliardi di euro - ben altra cosa rispetto ai 500 milioni a cui si apprestava la nota banca. Mentre a Carige, occorrerebbero altri 814 milioni per superare l'impasse.

Risultati da doccia fredda per l'Italia, che - a livello di opinione pubblica - non si aspettava forse un quadro così desolante: una notizia che rischia di peggiorare ulteriormente la reputazione del nostro Paese presso agenzie di rating e investitori internazionali. È andata meglio invece al Portogallo, con una banca in sofferenza, e perfino alla Grecia, con due soli istituti bocciati dalla BCE.

Qui di seguito la rassegna stampa di oggi:
(26/10/2014 - Mara M.)
Le più lette:
» Avvocati di successo: le sei abilità necessarie
» Il peggior cliente che l'avvocato possa mai sperare di avere…
» Paga il danno da alienazione parentale la mamma che non fa vedere il figlio all'ex
» Risarcimento in libri per la baby squillo dei Parioli
» Avvocati: da Shakespeare a Oscar Wilde, i più celebri aforismi sul mondo dell'avvocatura
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin
Print Friendly and PDF