Sei in: Home » Articoli

Commissione Giustizia del Senato: la negoziazione assistita esclusa dalle controversie di lavoro

Dal testo del decreto legge di riforma della giustizia viene così eliminato l'articolo 7 (Conciliazione avente per oggetto diritti del prestatore di lavoro)
lavoro fabbrica industria licenziamento lavoratore
Nell'ambito dei lavori concernenti la conversione del decreto-legge 132 2014, la commissione giustizia del Senato ha reso noto di aver escluso dalla negoziazione assistita le controversie di lavoro.

Soddisfazione è stata espressa dal Presidente del Consiglio Nazionale dell'Ordine dei Consulenti del Lavoro che ha rimarcato il fatto che i diritti indisponibili devono essere necessariamente affidati a chi garantisce terzietà e che esistono già le Commissioni di Certificazione, Conciliazione e Arbitrato che sono in grado di garantire adeguate tutele soprattutto in una materia così delicata come quella in cui si tratta di attuare rinunce o transazione in materia di lavoro.

Dal testo del decreto legge di riforma della giustizia viene così eliminato l'articolo 7 (Conciliazione avente per oggetto diritti del prestatore di lavoro). 

La norma Prevedeva l'aggiunta all'articolo 2113 del codice civile, quarto comma, dopo le parole "del codice di procedura civile" le seguenti: "o conclusa a seguito di una procedura di negoziazione assistita da un avvocato".

La negoziazione assistita in materia di lavoro era stata introdotta come sistema alternativo alla conciliazione nelle cosiddette "sedi protette"

L'equiparazione della negoziazione assistita da altre forme di conciliazione era stata giustificata sulla base del rilievo che gli avvocati hanno comunque l'obbligo di verificare la conformità dell'accordo alle norme imperative e dell'ordine pubblico. Ora con la cancellazione dell'articolo sette dovrebbero trovare nuovo impulso le commissioni di certificazione conciliazione ed arbitrato delle controversie in materia di lavoro.



Vedi anche nella guida di procedura civile:
La negoziazione assistita - (La convenzione - il procedimento - la negoziazione obbligatoria - la negoziazione in materia di separazione e divorzio - il ruolo degli avvocati - I fac-simili)
(14/10/2014 - A.V.)
Le più lette:
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Il pignoramento del conto cointestato
» Il perfezionamento della notifica di un atto giudiziario consegnato a persona diversa dal destinatario
» Gli avvocati non crescono più
» Polizza furto auto: condannata la compagnia di assicurazioni che non dà la prova contraria
In evidenza oggi
Divorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euroDivorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euro
Video e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcereVideo e foto sui social all'insaputa di chi è ripreso? Ora si rischia il carcere
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Divorzio: niente assegno per chi guadagna più di mille euro
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF