Sei in: Home » Articoli

Corte Costituzionale: Sentenza privilegio sui mobili credito del lavoratore per danni da demansionamento

La Corte Costituzionale ha giudicato costituzionalmente illegittimo l?art. 2751-bis, numero 1, del codice civile, nella parte in cui non munisce del privilegio generale sui mobili il credito del lavoratore subordinato per danni da demansionamento subiti a causa dell?illegittimo comportamento del datore di lavoro. La Consulta ha infatti ritenuto irragionevole la non inclusione di tale credito, riconoscendo che tra il credito oggetto del giudizio a quo e quelli giÓ muniti del privilegio in questione sussiste l?omogeneitÓ richiesta per ritenere che la mancata inclusione del primo nel novero dei crediti muniti del privilegio generale sui mobili costituisca violazione dell?articolo 3 della Costituzione.
(Corte Costituzionale, Sentenza 6 aprile 2004, n.112: Articolo 2751-bis Codice Civile - Lavoratore subordinato - Privilegio generale mobili - Danni da demansionamento per illegittimo comportamento del datore di lavoro - Mancata inclusione - Violazione articolo 3 Costituzione - IncostituzionalitÓ).
leggi il provvedimento su www.filodiritto.com
(13/04/2004 - Roberto Cataldi)
Le pi¨ lette:
» Incidenti stradali: addio ai testimoni di comodo
» Avvocati: quali sanzioni in caso di mancato preventivo?
» Niente avvocati esterni per l'Agenzia Entrate Riscossione
» Avvocati contro la violenza sulle donne: il progetto Travaw
» Video e foto sui social all'insaputa di chi Ŕ ripreso? Ora si rischia il carcere
In evidenza oggi
Divorzio: niente assegno per chi guadagna pi¨ di mille euroDivorzio: niente assegno per chi guadagna pi¨ di mille euro
Video e foto sui social all'insaputa di chi Ŕ ripreso? Ora si rischia il carcereVideo e foto sui social all'insaputa di chi Ŕ ripreso? Ora si rischia il carcere
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF