Sei in: Home » Articoli

Nulli gli accertamenti notificati tramite pec

lettere mail posta id10404
Dott. Floriana Baldino 

Notifica degli accertamenti tramite  pec? Sono tutti nulli, o meglio inesistenti.

Una recente sentenza della Commissione Tributaria Provinciale di Milano n. 6087/2014,  ha stabilito che tutti  gli atti dell'Amministrazione Fiscale inviati tramite pec (posta elettronica certificata), sono affetti da nullitÓ  insanabile della notifica dato che la legge non prevede questa forma di comunicazione e/o notificazione per agli accertamenti fiscali.

Nessuna norma prevede ancora che la notifica degli accertamenti fiscali possa avvenire  tramite pec, e  quindi questa modalitÓ di notifica, uscendo dallo schema tradizionale, Ŕ nulla o meglio inesistente .

Sicuramente Ŕ una lacuna legislativa che va colmata ma  sino ad allora le Amministrazioni Finanziarie non potranno notificare gli accertamenti fiscali e quelli di rettifica, tramite pec, ma si dovranno avvalere dei sistemi tradizionali.

La questione della presunta inesistenza delle notifiche fatte tramite posta prima ed ora tramite pec, Ŕ ormai un' annosa questione che non coinvolge solo l'Amministrazione finanziaria, ma anche Equitalia.

Tante le pronunce a favore del cittadino anche se non mancano quelle di segno contrario.

Quando per˛ si parla di notifica inesistente, come in questo caso,  si intende dire  che quella notifica si deve considerare come mai avvenuta, anche se il destinatario ha ricevuto l'atto.

Secondo l'interpretazione dei Giudici meneghini, la notifica per pec, senza una espressa previsione, non Ŕ suscettibile di sanatoria.

Articolo a cura della dott.sa  Floriana Baldino. Per contatti scrivere a florianabaldino@gmail.com  oppure telefonare al n. 3491996463 

Vedi allegato
Floriana Baldino Dott.ssa Floriana Baldino
Esperta di diritto amministrativo e bancario. 
Contatto facebook:  https://www.facebook.com/flo.balbino

E-mail: florianabaldino@gmail.com
Tel.: 3491996463.
(12/09/2014 - Dott.ssaFloriana Baldino)
Le pi¨ lette:
» Avvocati: fino a 500 euro al mese di contributi per pagare i praticanti
» Come si redige il ricorso per Cassazione? La "road map" in una sentenza della Suprema Corte
» Addio compenso per l'avvocato poco accorto
» Drogometro: al via in tutta Italia
» ResponsabilitÓ magistrati: il cittadino pu˛ agire direttamente per chiedere i danni
In evidenza oggi
Divorzio: niente assegno alla ex laureata che torna da mammÓDivorzio: niente assegno alla ex laureata che torna da mammÓ
Decreto ingiuntivo: i requisiti per l'opposizione tardivaDecreto ingiuntivo: i requisiti per l'opposizione tardiva
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF