Sei in: Home » Articoli

Riforma della Giustizia: novità in arrivo su responsabilità civile dei magistrati

sentenza martello giustizia

“Chi sbaglia paga” è il principio che informerà la disciplina della responsabilità civile dei magistrati prevista dal pacchetto di riforme della giustizia presentato in Consiglio dei Ministri il 29 agosto scorso (v: RIFORMA della GIUSTIZIA CIVILE (Consiglio dei Ministri 29.8.2014) - Tutte le novità: testo provvisorio e schema del DECRETO LEGGE Renzi-Orlando).

Un intervento, ormai improcrastinabile - date le pronunce della Corte Europea di giustizia, sollecitatorie di una maggiore effettività delle procedure previste per la responsabilità dei magistrati conseguente all'erronea applicazione del diritto comunitario e l'esigenza di allineare il Paese agli standard europei – per il quale è stata scelta la formula del disegno di legge delega.

Bisognerà, dunque, attendere del tempo affinchè la riforma della controversa legge Vassalli possa vedere la luce, dopo un iter parlamentare che si preannuncia lungo considerate sia le critiche dell'associazione dei magistrati, secondo cui si ha l'”impressione” di una “riforma punitiva”, sia l'esigenza di mettere d'accordo tutti su una delle questioni più discusse negli ultimi anni.

Costruito su un modello di responsabilità europea e cinque capisaldi (ampliamento dell'area di responsabilità dei giudici; superamento del filtro, ovvero di ogni ostacolo frapposto all'azione di rivalsa nei confronti del magistrato;  certezza e incremento della soglia della rivalsa, nonché maggiore coordinamento con la responsabilità disciplinare), il ddl non prevede, tuttavia, alcuna azione diretta, per cui sarà sempre lo Stato ad agire in rivalsa sul magistrato, fino a una certa soglia.

Una linea più dura era prevista, invece, dall'art. 30 della legge comunitaria 2013, in discussione al Senato, bocciato proprio in questi giorni. Il c.d. “emendamento Pini”, approvato a giugno dalla Camera a scrutinio segreto è stato, infatti, soppresso nella discussione in aula di giovedì scorso dalla Commissione Politiche Ue al Senato, poiché oggetto del disegno di legge ad hoc sulla responsabilità civile nell'ambito della riforma della giustizia prevista dal Governo. 

Vedi anche: 

Speciale Riforma: ecco i dodici punti che “rivoluzioneranno” la giustizia italiana. In allegato il testo e una raccolta di articoli di approfondimento - Guida legale sulla responsabilità civile dei magistrati 

RIFORMA della GIUSTIZIA CIVILE (Consiglio dei Ministri 29.8.2014) - Tutte le novità: testo provvisorio e schema del DECRETO LEGGE Renzi-Orlando 

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(05/09/2014 - Marina Crisafi)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Stalking: gratuito patrocinio a prescindere dal reddito
» Regime dei minimi: com'era e com'è
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Negoziazione assistita senza notaio: Aiga, ora spazio agli avvocati
In evidenza oggi
Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionaliRisarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF