Sei in: Home » Articoli

Riforma del diritto societario e istituti di credito

Con comunicato del 29 marzo 2003 la Banca d'Italia ha fornito le prime indicazioni per la vigilanza nel settore bancario a seguito dell'entrata in vigore della riforma del diritto societario. Le banche con una precedente comunicazione risalente a dicembre 2003 erano state invitate a sospendere le operazioni di adeguamento degli statuti societari in attesa dell'emanazione della disciplina di coordinamento dei Testi unici bancario e della finanza, approvata in seguito con D.Lgs. 6 febbraio 2004, n. 37. Con la nuova comunicazione la Banca d'Italia dà il via agli adeguamenti statutari degli Istituti di credito, che, se di mero adattamento alle disposizioni civilistiche imperative, potranno essere sottoposti alla Banca d'Italia omettendo la fase dell'informativa.

(Banca d'Italia, Com. 29/03/2004, G.U. 29/03/2004, 74)

(News pubblicata su autorizzazione di www.leggiditalia.it)
(03/04/2004 - Media Italia)
Le più lette:
» Addio ai voucher, arriva il lavoro breve e intermittente liberalizzato
» Appalto: la garanzia per vizi e difformità dell'opera
» Caduta per la strada: quando si può parlare di insidia
» Avvocati: oggi la manifestazione nazionale a Roma contro la Cassa Forense
» Asili nido: al via il bonus di mille euro
In evidenza oggi
Avvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuitiAvvocati di strada: è boom di richieste per i legali gratuiti
ANAC e Codice Appalti: con un blitz il Governo ridimensiona i poteri anti-corruzione di Raffaele CantoneANAC e Codice Appalti: con un blitz il Governo ridimensiona i poteri anti-corruzione di Raffaele Cantone
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF