Sei in: Home » Articoli

Riforma del diritto societario e istituti di credito

Con comunicato del 29 marzo 2003 la Banca d'Italia ha fornito le prime indicazioni per la vigilanza nel settore bancario a seguito dell'entrata in vigore della riforma del diritto societario. Le banche con una precedente comunicazione risalente a dicembre 2003 erano state invitate a sospendere le operazioni di adeguamento degli statuti societari in attesa dell'emanazione della disciplina di coordinamento dei Testi unici bancario e della finanza, approvata in seguito con D.Lgs. 6 febbraio 2004, n. 37. Con la nuova comunicazione la Banca d'Italia dà il via agli adeguamenti statutari degli Istituti di credito, che, se di mero adattamento alle disposizioni civilistiche imperative, potranno essere sottoposti alla Banca d'Italia omettendo la fase dell'informativa.

(Banca d'Italia, Com. 29/03/2004, G.U. 29/03/2004, 74)

(News pubblicata su autorizzazione di www.leggiditalia.it)
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(03/04/2004 - www.leggiditalia.it)
Le più lette:
» Il reato di violenza privata
» Cassazione: non presentarsi all'udienza è remissione tacita di querela
» Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
» Niente stupro se la vittima dice basta ma non urla
» Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
In evidenza oggi
Negoziazione assistita: sanzione aggiuntiva a chi non risponde all'invitoNegoziazione assistita: sanzione aggiuntiva a chi non risponde all'invito
Se Equitalia sbaglia paga spese e danniSe Equitalia sbaglia paga spese e danni
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF