Sei in: Home » Articoli

Il Senato approva il decreto-legge sui Vigili del Fuoco

Lo scorso 3 marzo il Senato ha approvato il disegno di legge n. 2720 concernente "Conversione in legge del decreto legge 30 gennaio 2004, n.24, recante "Disposizioni urgenti concernenti il personale del Corpo nazionale dei vigili del fuoco, nonchè in materia di accise sui tabacchi lavorati" che ora passa alla Camera per il varo definitivo da attuarsi entro il corrente mese. Il nucleo fondante il provvedimento è un intervento urgente a favore del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, ed è stato implementato dopo l'approvazione da parte del Consiglio dei Ministri per la necessità di modificare alcune disposizioni normative di carattere fiscale utilizzando lo strumento "sicuro" del decreto-legge, per di più in una materia divenuta alquanto "scottante" nelle ultime settimane. Infatti, in piena agitazione per il rinnovo contrattuale, i Vigili del Fuoco avevano attuato alcune pesanti forme di protesta che rischiavano di mettere in ginocchio la politica dell'emergenza in Italia: maltempo, calamità, incidenti stradali, pericoli chimici incombevano come uno spettro dietro le legittime aspirazioni professionali ed economiche del Corpo. In realtà è stato constatato come da almeno dieci anni il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco non goda della attenzione dovuta al loro spirito di sacrificio, al loro tributo di vittime e, comunque, all'indefessa attività di "straordinario di ogni giorno " che quotidianamente esplica. Ultimamente, invece, con vari provvedimenti di legge e, soprattutto, con la necessaria dotazione finanziaria e di mezzi il Governo ha "riscoperto" il Corpo Nazionale. Il decreto-legge al nostro esame è solo l'ultimo anello di una catena virtuosa che verrà ripercossa in breve, dopo aver esaminato il provvedimento. Il decreto in questione è diretto a far fronte alle più immediate esigenze connesse allo svolgimento del servizio di soccorso tecnico urgente da parte del Corpo, in relazione anche alla crescente domanda di sicurezza ed al costante aumento di interventi sul territorio. Nella sua versione originale l'articolo 1 è diretto ad incentivare, attraverso una apposita indennità, l'operatività e l'efficienza del personale preposto al soccorso tecnico urgente e chiamato ad effettuare pesanti turni di presenza per assicurare in ogni momento la tutela dell'incolumità dei cittadini e l'integrità dei beni anche in relazione agli eventi legati ai rischi nucleare- biologico-chimico e radiologico (NBCR): L'articolo 2 è volto ad incrementare in minima parte, rispetto alle reali esigenze, gli organici del personale del Corpo, anche in relazione all'ulteriore aggravio del deficit del personale derivante dalla sospensione anticipata del servizio di leva dal 1° gennaio 2005, che priverà il Corpo dell'attuale contingente annuo di 4000 Vigili ausiliari di leva. L'articolo 3 è diretto a far fronte alla esigenza, da tempo avvertita e divenuta irrevocabile, di potenziare il servizio antincendio e di soccorso tecnico urgente prestato dal Corpo nelle isole Eolie, di Lampedusa e di Pantelleria, nelle quali sussistono, per i noti problemi morfologici, notevoli difficoltà nell'attuazione delle operazioni di soccorso. L'articolo 5 - il 4 è dedicato alla norma sulle accise sui tabacchi lavorati - prevede la copertura finanziaria degli oneri derivanti dall'applicazione degli articoli 1 e 2 del provvedimento attraverso l'utilizzazione degli stanziamenti iscritti nella tabella A "Fondo speciale di parte corrente" - accantonamento relativo al Ministero dell'Interno - allegata alla legge finanziaria 2004. L'articolo 6 riguarda l'entrata in vigore, che è stabilito nella giornata del 3 febbraio, giorno successivo alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale. Questo è il testo pubblicato sulla gazzetta Ufficiale del 2 febbraio e che, a norma di Costituzione, è entrato in vigore immediatamente dopo la sua pubblicazione. Il Senato, nel suo esame parlamentare, ha apportato svariate modifiche che, come è noto, entreranno in vigore con la pubblicazione in gazzetta della legge di conversione e trascorsi i tempi necessari. Esaminiamo tali modifiche. Inannzitutto cambia il titolo, perché le disposizioni urgenti non sono limitate al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco ma si estendono al Corpo Prefettizio. Infatti è stato introdotto un articolo 3-quater il quale stanzia complessivamente 8.000.000 di euro per il rinnovo del contratto della carriera prefettizia relativo al biennio 2004-2005. All'articolo 1, parte degli incrementi economici viene esplicitamente destinato al personale dirigente dei Vigili del Fuoco: è una modifica che ha suscitato qualche perplessità in Aula in quanto si è voluto vedere in essa la solita sperequazione a vantaggio delle figure apicali che, in un corpo altamente operativo come quello dei Vigili del Fuoco, sono anche quelle meno esposte ai rischi. All'articolo 2 viene modificata la competenza a emanare provvedimenti riguardanti la distribuzione per qualifiche, e il conseguente provvedimento da decreto del Ministro dell'Interno di concerto con il Ministro dell'Economia e delle Finanze, passa a decreto direttoriale. All'articolo 3 le misure speciali riservate alle isole Eolie, di Lampedusa e Pantelleria vengono estesi a tutte le isole minori della Sicilia. Vi sono, poi, gli articoli aggiuntivi. L'articolo 3-bis riguarda i brevetti per l'esercizio delle attività di volo del Corpo nazionale dei Vigili del Fuoco. L'articolo 3-ter modifica i riferimenti alle assunzioni ulteriori del personale dei Vigili del Fuoco, prorogando il termine di validità delle graduatorie fino al 31 dicembre 2005. Del 3-quater abbiamo già parlato. Anche l'articolo 4, quello relativo alle accise sui tabacchi, viene ulteriormente modificato, specificando, nel dettaglio, la costituzione dei manufatti di tabacco interessati dalla presente normativa. La Camera, ora, dovrebbe ratificare il testo così modificato e permettere il raggiungimento pieno dello scopo voluto con il decreto originario che, saldandosi con il disegno di legge delega anch'esso all'esame del Senato, e di cui ho più volte riferito, unitamente all'aumento delle dotazioni organiche, finanziarie e di mezzi tecnici previste, rendere più competitivo il Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco, per troppi anni dimenticato e, comunque, non rispettato come la insostituibile funzione rivestita vorrebbe.

(News pubblicata su autorizzazione di www.leggiditalia.it)
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(11/03/2004 - www.leggiditalia.it)
Le più lette:
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
» Trenitalia: treni "nascosti" per fare acquistare i viaggi più cari, Antitrust apre istruttoria
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF