Sei in: Home » Articoli

Trattenere immigrati clandestini che "non hanno pagato" è sequestro di persona

Le Sezioni Unite Penali della Corte di Cassazione (Sent. 962/2004), hanno stabilito che trattenere clandestini che "non hanno pagato", anche se introdotti nel Paese illegalmente, costituisce reato di sequestro di persona a scopo di estorsione. I Giudici di Piazza Cavour, chiamati a decidere nel caso di un'organizzazione di cinesi che facevano entrare illegalmente dei clandestini in Italia e li trattenevano fino a quando non fosse stato pagato il prezzo per il loro rilascio, hanno così precisato che in tali circostanze, il reato non è escluso dal fatto che si tratti di ingressi illegali e, in particolare, che il reato non cambia per i precedenti rapporti illeciti tra le parti.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(09/03/2004 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Eredità: 10 cose da sapere per una consapevole pianificazione successoria
» Risarcisce il cliente l'avvocato che dimentica di iscrivere la causa e mente sul punto
» Tradimento: quello "programmato" diventa di moda tra i mariti
» Mobbing e risarcimento danni: come dimostrare di aver subito una persecuzione
» Avvocato censurato se non assolve l'obbligo della formazione
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF