Sei in: Home » Articoli

Dl tv, la Camera approva il decreto

Roma, 20 feb. (Adnkronos) - La Camera ha approvato il decreto 'salvareti'. I voti favorevoli sono stati 314, i contrari 197. Presenti 512 deputati. In apertura della seduta a Montecitorio il presidente della Camera, Pier Ferdinando Casini, aveva annunciato che non ci sarebbe stato il voto segreto, cosi' come richiesto dai capigruppo dell'opposizione. Casini ha citato precedenti analoghi ed ha evidenziato le caretteristiche del provvedimento a ragione della decisione sul voto segreto. Secondo il decreto 'salvareti' Retequattro potra' continuare a trasmettere fino al 30 aprile del 2004, data fino alla quale Raitre potra' continuare a raccogliere risorse pubblicitarie.
Entro lo stesso termine, l'Autorita' per le garanzie nelle comunicazioni dovra' svolgere un esame della complessiva offerta dei programmi televisivi digitali terrestri, per accertare la quota di popolazione ''coperta'' dalle nuove reti digitali terrestri, anche tenendo conto delle tendenze in atto nel mercato, che non deve essere inferiore al 50 per cento; la presenza sul mercato dei decoder a prezzi accessibili; l'effettivo aumento di programmi diversi da quelli diffusi in tecnica analogica, con corrispondente aumento di pluralismo. Nei 30 giorni successivi al termine dell'indagine, l'Autorita' dovra' inviare una relazione al governo e alle competenti commissioni parlamentari.
(20/02/2004 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Pensioni: le novità in arrivo
» Il rifiuto di sottoporsi ad alcoltest può risultare non punibile
» Tabelle millesimali condominio: la Cassazione fa il ripasso
» Usucapione: legittimo l'accordo di accertamento dinanzi al notaio
» Ddl riscossione: niente più cartelle per debiti irrisori
In evidenza oggi
Obbligare la moglie a discutere è reatoObbligare la moglie a discutere è reato
Telefonia: reato attivare un servizio mai richiesto dal clienteTelefonia: reato attivare un servizio mai richiesto dal cliente
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF