Sei in: Home » Articoli

Elezioni del Parlamento europeo in Ungheria

budapest ungheria

Il paese é membro dell'unione Europea dal 2004, di conseguenza ha giá partecipato 2 volte alle elezioni del Parlamento Europeo, nel 2004 e nel 2009. Nel Parlamento risiedono – in base del contratto di Lisbona - 21 deputati ungheresi (Malta, Estonia, Lussemburgo e Cipro manda 6, mentre la Germania 96 deputati al Parlamento europeo, l'Ungheria é da qualche parte in mezzo con i 21 deputati). Sará una curiositá per tanti, che il primo deputato rom del PE é l'ungherese Járóka Lívia.

Il Parlamento europeo é l'unico organo dell'Unione che viene eletto direttamente, 500 milioni di cittadini dell'UE vengono rappresentati dai 766 membri parlamentari, che difendono le loro interessi durante la legislazione europea. I deputati vengono eletti dai cittadini dei 28 paesi membri ogni 5 anni.


Oltre ad avere delle regole che valgono per ogni paese, dalle quali la piú importante é che ogni forma della rappresentanza proporzionale deve essere applicata, i membri nell'ambito della loro legislazione prevedono le regole particolari riguardo le elezioni parlamentari europei. La Costituzione ungherese contiene le disposizioni generali relativo alle elezioni del PE, che sono inoltre regolate dalle leggi CXIII. del 2003 sulle Elezioni dei membri del Parlamento Europeo e dalla legge XXXVI. del 2013 sulla Procedura elettorale. Ogni partito registrato regolarmente – che ha raccolto almeno 20 000 firme - ha il diritto di presentare una lista, ma per avere un mandato é necessario che il partito raggiunga la soglia del 5% a livello nazionale dei voti. É interessante paragonare le leggi dei paesi membri. In Italia per esempio per presentare una lista alle elezioni europee č necessario raccogliere le firme, per ogni singola circoscrizione, di almeno 30.000 e non piů di 35.000 elettori. L'Ungheria non ha circoscrizioni regionali, il paese ha deciso di avere un unico circoscrizione, ogni cittadino ha il diritto di votare alla lista di un partito, dalla quale i deputati entreranno al PE nell'ordine predefinito dal partito.


I paesi possono definire il giorno delle elezioni - seguendo le loro tradizioni nazionali - che generalmente cade di Domenica, tranne il Regno Unito e l'Olanda, dove le elezioni si tengono di Giovedí. Di conseguenza le elezioni dell'EP durano 4 giorni. Nel 2014 le elezioni in Ungheria si terranno il 25 maggio.


La maggior parte dei partiti nazionali in Europa appartengono ad una „famiglia” politica europea perció la domanda piú ansiosa della notte delle elezioni é: quale gruppo politico europeo avrá l'influenza piú importante nel seguente ciclo parlamentare. Con l'entrata in vigore del contratto di Lisbona il Parlamento europeo é diventato un forte co-legislatore ed ha un ruolo importante nella politica europea. Ogni cittadino ha di conseguenza un'influenza alla legislazione europea con il proprio voto.

 

In Ungheria sta nascendo una situazione un po' particolare. L'anno 2014 é un anno importante per il paese, oltre le elezioni europee. Il 6 aprile alle elezioni parlamentari nazionali i cittadini ungheresi hanno confermato il potere dell'Associazione dei Giovani Democratici e del Partito Popolare Democratico-Cristiano, che ha guidato il paese nei 4 anni precedenti. I risultati elettorali hanno segnalato una forte peresenza alle elezioni. Ció significa che il popolo ungherese non é disinteressato per quanto riguarda la politica. Per coloro che non sono d'accordo con i risultati delle elezioni parlamentari, sarebbe importante manifestare la loro opinione alle elezioni dell'EP. Attualmente dai 21 debutati del paese nel PE soltanto 4 sono dell'opposizione. Avranno loro la forza ed il coraggio per continuare la lotta?

 

Articolo a cura dell'Avv.ssa Boglár Szervátiusz – Studio Legale Lajos – www.studiolegale.hu – twitter @lajoslawfirm

lajos


lajos
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(16/04/2014 - Avv. Levente Lajos)
Le piů lette:
» Cassazione: il giudice non puň mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Anatocismo: cacciato dalla porta, torna dalla finestra
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF