Pubblicato in gazzetta il decreto legge sul 'piano casa'. In allegato il testo del provvedimento

condominio casa palazzo
╚ stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale il testo del Decreto-Legge n. 47 del 28 marzo 2014, recante misure urgenti per "l'emergenza abitativa, per il mercato delle costruzioni e per Expo". 

La ratio del provvedimento che prevede interventi per oltre un miliardo e settecento milioni di euro Ŕ quella di sostenere le locazioni a canone concordato, di sviluppare l'edilizia residenziale sociale e di incrementare l'offerta di alloggi popolari. 
Ecco in breve i principali punti in cui si articola il testo. 
Innanzitutto sono stati incrementati in misura considerevole il Fondo nazionale per il sostegno all'accesso alle abitazioni in locazione e il fondo destinato ai morosi incolpevoli. 
Per il periodo 2014-2017 l'aliquota della cedolare secca viene ridotta dal 15% al 10% in modo da favorire le locazioni di immobili sfitti.
Quattrocento milioni di euro sono destinati al recupero degli alloggi di edilizia residenziale pubblica, soprattutto per quanto riguarda il risparmio energetico e l'adeguamento delle costruzioni alla normativa antisismica. Circa settanta milioni di euro sono stanziati per il recupero di ulteriori duemilatrecento alloggi da destinare alle categorie socialmente deboli. 
Si incentiva l'acquisto degli alloggi ex Iacp da parte degli inquilini attraverso la conclusione di appositi accordi con le regioni e gli enti locali e attraverso la costituzione di un fondo per la concessione di contributi in conto interessi sui finanziamenti erogati per l'acquisto di questi immobili. 
I redditi derivanti dalla locazione di alloggi sociali non concorrono, per un periodo non superiore a dieci anni, alla formazione del reddito e, decorsi almeno sette anni dalla stipula del contratto di locazione, il conduttore di un alloggio sociale ha facoltÓ di riscattare l'immobile.
L'occupazione abusiva di un immobile preclude all'occupante di chiedere la residenza e l'allacciamento ai pubblici servizi. Infine, il provvedimento prevede l'erogazione di un contributo di venticinque milioni di euro in favore del comune di Milano a parziale copertura delle spese per Expo 2015.
testo DECRETO-LEGGE 28 marzo 2014, n. 47
(01/04/2014 - A.V.)
Le pi¨ lette:
» Tribunale di Fermo: inammissibili i capitoli di prova se contengono le parole "vero che". Tu cosa pensi?
» Il 'bon ton' degli avvocati
» Guide di diritto penale
» Magistrati: i 5 peggiori vizi che rendono furibondi gli avvocati
» Pensioni: trovato l'accordo. Cosa cambia da gennaio
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
bottone newsletter Icona Facebook Icona Rss Icona Google plus Icona twitter Icona linkedin
Print Friendly and PDF