Sei in: Home » Articoli

Grillo denuncia: nella legge di stabilitÓ i partiti regalano milioni di euro alle lobby

grillo
Nel blog di Beppe Grillo, il leader del Movimento Cinque stelle, si denuncia che nella Legge di StabilitÓ sono presenti numerose norme dirette a favorire, direttamente o indirettamente, le lobby.
Il quadro che emerge osservando i numerosi emendamenti presentati Ŕ quello di un disegno posto in essere dalla partitocrazia e volto a far convergere centinaia di milioni di euro verso la casta
E si tratterebbe di un intervento contra legem visto che la normativa fa espresso divieto di inserire nella Legge di StabilitÓ "interventi di natura localistica o micro settoriale". 
Vengono citati una serie di casi che depongono in questa direzione come i nove milioni di euro destinati alla promozione dell'uso della lingua slovena nella pubblica amministrazione oppure i 4,5 milioni di euro in favore di eventi e convegni sul primo conflitto mondiale
Emblematica e paradossale Ŕ reputata poi la questione che ruota intorno alla societÓ per azioni Stretto di Messina: nonostante il progetto della costruzione del ponte sullo stretto sia stato archiviato e nonostante la citata societÓ sia stata messa in liquidazione nell'aprile del corrente anno, Ŕ stato presentato un emendamento per revocarne la messa in liquidazione. 
Alla luce di questi dati e di queste cifre si Ŕ acceso un dibattito, tanto a livello giornalistico quanto a livello di opinione pubblica, sul ricorso agli emendamenti come strumento cui i partiti fanno ricorso per spartire risorse da destinare ad iniziative locali e a sagre o per favorire certe lobby.
(14/12/2013 - A.V.)
Le pi¨ lette:
» Avvocati matrimonialisti: l'alienazione parentale deve diventare reato
» Avvocato madre: arriva il legittimo impedimento per legge
» Divorzio: scacco matto all'assegno per la ex
» Divorzio finto per pagare meno tasse: sono oltre 6mila
» Legge 104: nuove regole per chiedere i permessi
In evidenza oggi
Addio, Professore!Addio, Professore!
Separazioni online: le prime a VicenzaSeparazioni online: le prime a Vicenza
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF

La riforma del processo penale Ŕ legge
Le novitÓ e il testo