Sei in: Home » Articoli

Studi legali: l'importanza del business plan

laleggepertutti
di Nadia Fusar Poli -
Se non sai dove stai andando, qualsiasi strada ti ci porterà”, diceva lo Stregatto in Alice nel paese delle meraviglie. Quando si tratta di marketing, tale adagio calza a pennello. Per il successo a lungo termine di un'impresa – dunque anche di uno studio/attività legale - , la pianificazione di marketing è fondamentale e dovrebbe tenere in considerazione (anzi, dovrebbe proprio mirare a) quei tipi di clienti che essa desidera rappresentare. La pianificazione strategica non deve tuttavia tradursi in una proposta spaventosa o in un lungo e complesso processo. Piuttosto, dovrebbe essere relativamente indolore, rapida e finalizzata allo sviluppo di un business plan per la vostra azienda (o per i singoli avvocati all'interno di essa).  
Uno dei passi più importanti per avviare un'attività (piccola o grande che sia) è proprio la creazione di un business plan. Un "piano aziendale" è uno schema scritto che riassume gli obiettivi, le organizzazioni, i prodotti, i servizi e la pianificazione finanziaria del business nel suo complesso. Si tratta di una importante mappa che mostra dove il business è, e dove intende andare. I piani aziendali variano in base al tipo e agli obiettivi del business: dunque, per ogni specifico business è necessario un piano ad hoc. 
Il duro lavoro, da solo, non garantisce il successo finanziario.  L'assunzione di un ruolo attivo nell'attività di management è fondamentale per la costruzione di uno studio legale di successo, indipendentemente dal fatto che siate appena agli inizi o che, al contrario, pratichiate da molti anni. Le pressioni giornaliere rendono difficile trovare il tempo necessario per affrontare adeguatamente le questioni finanziarie ma la previsione, la pianificazione attiva, gli adeguati controlli interni e una revisione continua delle finanze, sono essenziali per garantirvi un futuro redditizio e di successo. La necessità di gestire in modo proattivo le finanze della vostra attività, diventerà ancora più importante in quanto la professione diventa più competitiva e il modo in cui i servizi legali vengono forniti, cambia piuttosto velocemente. 
Lavorare più duro non può essere la soluzione, se non avete tenuto d'occhio i fondamenti del successo aziendale. Come in molte cose, il tempismo è tutto. Preparare un piano di business
Un business di successo deve essere pianificato attentamente. Ricordate: non è mai troppo tardi per crearne uno. Un business plan è la vostra tabella di marcia per il futuro ed è il vostro biglietto da visita rispetto a banche, fornitori o altri con cui avete a che fare. Ma che cosa è un business plan per imprese legali e in che cosa consiste? Si tratta di un riassunto conciso e organizzato di come si intende avviare il business e rimanere in affari. Si compone di quattro aree principali: una descrizione generale della vostra azienda, il vostro piano finanziario, il piano di gestione e il piano di marketing. Vi sono alcune informazioni chiave e fondamentali che non possono essere omesse o ignorate e che concorrono alla formazione di un business plan redatto per uno studio legale. Vediamo quali sono:
La sintesi
Si tratta di una sorta di sommario che contiene i punti salienti del piano. Sebbene di solito componga la prima sezione del piano,  dovrebbe essere redatto alla fine, poiché desume le informazioni da altre sezioni precedenti. 
Il business
La descrizione può essere generale o molto specifica, e riguarda la natura del business. Il business plan è un importante strumento di gestione e deve rimanere una parte del processo di pianificazione in corso della società.
Lo studio
La sezione che segue la sintesi dovrebbe essere una panoramica dello studio legale. Si dovrebbe qui descrivere la sede dell'impresa e fornire una panoramica della ditta di costruzione, degli uffici e delle aree di lavoro comuni. Dovrebbe essere inoltre incluse informazioni circa le dimensioni e la composizione del personale, le varie competenze e il numero di avvocati  impegnati in servizi per i clienti nelle aree di attività dell'impresa (ad esempio diritto societario, testamenti e lasciti, diritto penale e bancario e finanziario).
Il marketing 
Tale sezione dovrebbe contenere discussioni approfondite sulle aree di attività dell'azienda. Ogni area descritta, dovrebbe includere informazioni di mercato che giustificano il modo in cui la società è organizzata. Si dovrebbe stimare quale quota di mercato l'impresa può ragionevolmente aspettarsi e valutare se l'impresa ha numero di avvocati necessario in ogni area di pratica. Il business plan dovrebbe anche contenere informazioni circa il gettito stimato e i potenziali clienti. 
Le biografie
La sezione di biografie dovrebbe contenere le sintesi biografiche di tutti gli avvocati. L' ordine logico è in ordine alfabetico o per "anzianità".. Il sommario dovrebbe presentare il background formativo dell'avvocato, l'esperienza giuridica, le qualifiche speciali e le attività svolte.
Le finanze
La sezione finanziaria dovrebbe contenere il bilancio della società - un prospetto delle attività, passività e patrimonio netto- . Dovrebbe inoltre  esserci una proiezione del reddito per il triennio successivo, alla cui creazione parteciperanno contabili indipendenti della ditta. L' impresa può aggiungere bilanci storici a questa sezione negli anni a seguire. Se l'impresa intende rivolgersi ad una banca per una qualche forma di finanziamento, in questa sezione potrebbe essere inclusa una sintesi del fabbisogno di finanziamento.

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(14/11/2013 - Nadia F. Poli)
Le più lette:
» Eredità: 10 cose da sapere per una consapevole pianificazione successoria
» Risarcisce il cliente l'avvocato che dimentica di iscrivere la causa e mente sul punto
» Tradimento: quello "programmato" diventa di moda tra i mariti
» Mobbing e risarcimento danni: come dimostrare di aver subito una persecuzione
» Avvocato censurato se non assolve l'obbligo della formazione
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF