Sei in: Home » Articoli

Il decreto scuola è legge. I contenuti in breve. Il testo del decreto. La rassegna stampa

scuola maestro professione docente
A pochi giorni dal termine di scadenza, anche il Senato ha approvato il decreto legge Carrozza, che prevede significativi interventi nel campo della scuola, delle università e della ricerca.
Una manovra che vale 450 milioni di euro, e alla quale si farà fronte con l'aumento delle imposte su birra e alcolici.
Programmi sperimentali per un più saldo collegamento scuola-lavoro, il miglioramento delle attività di orientamento e l'inasprimento delle norme che regolano il divieto di fumo sono soltanto alcuni degli aspetti su cui la nuova legge interviene.

Altre misure degne di nota sono, ad esempio, l'adeguamento del fondo integrativo dedicato alle borse di studio, che prevede un aumento del fondo integrativo di 100 milioni di euro, una maggiore attenzione al welfare (a cui si dedica una spesa di 15 milioni, a partire dal 2014) e l'estensione della durata del permesso di soggiorno per tutti coloro che frequentano corsi di studio o altre attività formative, in modo tale da consentire loro di ultimare il percorso di studi intrapreso.

Anche l'offerta formativa degli istituti professionali, tecnici e dei licei verrà maggiormente monitorata e potenziata. In particolare, a partire dal prossimo anno scolastico, sarà integrata un'ora di "geografia generale ed economica" nel biennio delle scuole tecniche e professionali, mentre, già da quest'anno, verranno stanziati investimenti per progetti laboratoriali, per lo più a carattere scientifico e linguistico.

La scuola avrà un peso minore anche per gli stessi genitori, grazie alla riduzione della spesa sui materiali didattici. Alle scuole, infatti, è destinato un totale di 8 milioni di euro per l'acquisto di libri di testo e prodotti digitali affini, da concedere in forma gratuita agli studenti.
Non solo: gli istituti potranno poi avvalersi del loro materiale interno, che in alcune discipline può andare ad integrare - se non addirittura a sostituire - i più costosi libri prodotti dalle case editrici.

Da non trascurare, infine, l'attenzione prestata alle assunzioni: nel prossimo triennio, infatti, sono previsti 69 mila posti di lavoro per il personale docente (di cui, circa un terzo di sostegno) e 16 mila destinati al personale amministrativo.

Alcune delle misure in breve:
Il divieto di fumo esteso alle aree all'aperto.
Il divieto di fumare, che vale anche per le sigarette elettroniche, ci sarà non solo all'interno degli istituti ma anche nelle aree scolastiche all'aperto.

Testi scolastici meno cari
Diventa facoltativa l'adozione di libri di testo nelle scuole.
Il collegio dei docenti può indicare testi consigliati, in aggiunta quelli adottati, solo se questi testi hanno un carattere di approfondimento.
Gli studenti potranno inoltre liberamente utilizzare edizioni precedenti purché conformi alle indicazioni nazionali.

100 milioni in più per le borse di studio
Sale a 100 milioni di euro a me il fondo integrativo per la concessione di borse di studio agli studenti universitari.

Permessi di soggiorno 
I permessi di soggiorno per ragioni di studio avranno una durata pari all'intero periodo del corso.
 
Fondi per l'accesso al trasporto pubblico da parte degli studenti
Sono stati stanziati 15 milioni di euro per agevolare gli spostamenti degli studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado. 
  
Wireless delle scuole 
Altri 15 milioni di euro sono stati stanziati per la realizzazione di connettività wireless nelle scuole.

Per saperne di più vai al testo del Decreto Scuola

Rassegna stampa:
Il decreto scuola è legge. Dall'apprendistato all'assunzione di 69mila docenti, l'abc delle novità - ilsole24ore.com
Decreto Istruzione scuola 2013 Letta-Carrozza: misure e novità ufficiali approvate. Tutti i punti - businessonline.it
Dl scuola: dalle assunzioni a borse di studio - unita.it
Da assunzioni a divieto fumo, ok a dl scuola - ansa.it
Decreto scuola: ecco i "fatti" del M5S alla Camera! - Beppegrillo.it 
Approvato il dl scuola. Carrozza: "Già pronti i decreti attuativi" - repubblica.it
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(09/11/2013 - A.V.)
Le più lette:
» Cassazione: il giudice non può mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Diritto all'indennità di accompagnamento e Inps: la Cassazione accoglie la domanda
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
» Il rifiuto della notifica di un atto giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF