Sei in: Home » Articoli

Sanità: nuove regole per la terapia del dolore

Il Ministro della Sanità ha emanato una circolare (pubblicata sulla G.U del 12/01/2004), inviata agli assessori regionali alla Sanità, alla Federeazione degli Ordini dei medici (Fnomceo), dei farmacisti (Fofi), a Federfarma e Assofarm, al comando Carabinieri sanita', nella quale si è cercato rendere più semplice la prescrizione degli oppiacei, nella cd. terapia del dolore. Il provvedimento (che ha lo scopo di raggiungere l'obiettivo di garantire la reale attuazione delle nuove norme previste dal Decreto Sirchia dell'aprile scorso), stabilisce nuove e più semplici regole per il rilascio delle ricette da parte del medico e, tra le novità più rilevanti evidenziamo che ci sarà meno burocrazia per la prescrizione dei farmaci contro il dolore. Inoltre, è stato stabilito che per rendere più semplice la prescrizione degli oppiacei, c'è un nuovo ricettario in triplice copia autocopianteche che permette di segnare il medicinale senza l'obbligo di indicare l'indirizzo di residenza del paziente. I nuovi ricettari (che potranno essere ritirati dai medici nelle ASL di riferimento) sostituiranno gradualmente quelli precedenti, ancora utilizzati. Infine, precisa la Circolare che il medico non e' piu' obbligato a conservare per sei mesi la copia della ricetta.
(23/01/2004 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Blue Whale Challenge: il gioco che uccide. Ecco i consigli della polizia
» Le cose che il fisco non ti può pignorare
» Affido condiviso: i figli restano nella casa familiare, saranno i genitori ad alternarsi
» Divorzio: in arrivo gli accordi prematrimoniali
» Guide Legali: L'incaricato di un pubblico servizio
In evidenza oggi
Avvocati: 15mila euro dalla Cassa per avviare lo studioAvvocati: 15mila euro dalla Cassa per avviare lo studio
Violenza donne: arriva il braccialetto obbligatorio per gli stalker e il risarcimento statale per le vittimeViolenza donne: arriva il braccialetto obbligatorio per gli stalker e il risarcimento statale per le vittime
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF