Sei in: Home » Articoli

Grillo: va ripulita l'Italia da una politica che vive di spesa pubblica.

fallimento povero mantenimento crisi equitalia tasse soldi crisi tagli sprechi
Per uscire dalla drammatica situazione in cui versa il Paese è necessario ripulire italia. E' quanto afferma Beppe Grillo nel suo Blog, puntando il dito contro una politica che vive di spesa pubblica e che è fatta "di favori, di lobby, di grandi opere inutili come l'EXPO e la Tav in Val di Susa, del consenso di blocchi sociali indifferenti alla distruzione dello Stato". Secondo Grillo per salvarsi bisogna avere il coraggio di colpire diritti acquisiti, rendite di posizione e burocrazia.

Il leader del Movimento 5 Stelle fa notare come i tagli alla spesa fatti negli ultimi tre anni non hanno risolto il problema.

Anche se gli sprechi sono ovunque intorno a noi, manca la volontà politica di eliminarli e la stessa spending review non è altro che uno slogan mai applicato. L'unica decisione del Governo su IMU e IVA è stata quella di rimandare la decisione.

"Allo 'Status Quo' - scrive Grillo - nuovo idolo sacro di questa democrazia malata e delle sue istituzioni, si sacrificano alla luce del sole, senza vergogna alcuna, valori etici e morali. Niente deve cambiare pena la catastrofe".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(28/07/2013 - A.V.)
Le più lette:
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Cassazione: non presentarsi all'udienza è remissione tacita di querela
» Stalking bancario: reato anche per l'incaricato dell'agenzia di recupero crediti
» Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
» Risarcimento danni: in arrivo le tabelle uniche nazionali
In evidenza oggi
Colpo di frusta: niente risarcimento senza TacColpo di frusta: niente risarcimento senza Tac
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF