Sei in: Home » Articoli

Prescrizione nel conto corrente bancario – trattamento delle rimesse solutorie. Un ebook di Armando Miele

albero condominio casa

In tema di regolamentazione dei conti correnti bancari e specificamente circa la problematica della prescrizione degli stessi, l'autore Armando Miele nel suo ebook Prescrizione nel conto corrente bancario – trattamento delle rimesse solutorie affronta la questione della prescrizione del conto corrente bancario dando alla trattazione un taglio nettamente pratico. L'analisi della problematica prende spunto dalla fondamentale sentenza della Cassazione a Sezioni Unite 24418/2010 – la quale risponde al quesito proposto dal ricorrente: per accertare l'intervenuta prescrizione del rapporto di conto corrente si tiene conto della data di chiusura del conto o dall'addebito in conto degli interessi? - e definisce, inoltre: le differenze che intercorrono tra la decorrenza della prescrizione legata al singolo movimento e quella collegata al rapporto di conto corrente; l'individuazione della data di decorrenza della prescrizione sull'estratto conto; e terminare con la dimostrazione del calcolo utile per ricostruire il conto e determinare l'esatto saldo finale. L'opera di Miele costituisce un vademecum utile ed essenziale per distriscarsi nell'affascinante materia del diritto bancario.

Scarica l'E-book in formato PDF
Per contattare il Dott. Armando Miele: cesyntas.com/?page_id=15
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(21/06/2013 - Licia Albertazzi)
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignità delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF