Sei in: Home » Articoli

Cassazione: reato tirare calci al cane anche se non si provocano lesioni

La Terza Sezione Penale della Corte di Cassazione (Sent. 46291/2003) ha stabilito che è reato dare calci a un cane anche se non si provocano lesioni. I Giudici di Piazza Cavour hanno infatti precisato che si può "far male" a un animale anche senza lederlo fisicamente e ciò in quanto si tratta di un essere vivente capace di percepire con dolore, i comportamenti non ispirati a simpatia, compassione e umanità. Con questa decisione è stato condannato un cittadino di Lipari all'ammenda di Euro 5 mila oltre la refusione delle spese processuali, giudicato colpevole di aver preso a calci il cane di una signora, con l'unico scopo di attirare la sua attenzione.
(08/12/2003 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Avvocati: fino a 500 euro al mese di contributi per pagare i praticanti
» Autovelox e tutor: al via le nuove regole
» Come si redige il ricorso per Cassazione? La "road map" in una sentenza della Suprema Corte
» Conversione del pignoramento: la duplice ratio dell'art. 495 Cpc
» Diritti d'autore: pagare la Siae non basta, Soundreef ottiene decreto ingiuntivo per concerto Fedez
In evidenza oggi
Parlamentari: addio ai vitalizi, ok della CameraParlamentari: addio ai vitalizi, ok della Camera
Vietare alla moglie di truccarsi integra il reato di maltrattamenti in famigliaVietare alla moglie di truccarsi integra il reato di maltrattamenti in famiglia
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF