Sei in: Home » Articoli

Mantenimento dei figli oltre la maggiore età

La Suprema Corte, con la recente sentenza n. 4765/02, ha stabilito che i genitori separati hanno l?obbligo di concorrere tra loro al mantenimento dei figli secondo le regole dell?articolo 148 cc anche dopo che questi ultimi siano diventati maggiorenni. Tale obbligo viene meno soltanto quando il genitore interessato alla cessazione dell?obbligo dimostri che il figlio ha raggiunto l?indipendenza economica, oppure che il mancato svolgimento di una attività lavorativa dipende dall?inerzia ovvero da rifiuto ingiustificato dello stesso. L?accertamento di tali circostanze, precisa la Corte, va fatto tenendo conto delle aspirazioni del figlio, del suo percorso scolastico e della situazione attuale del mercato del lavoro, con specifico riguardo al settore nel quale il soggetto abbia indirizzato la propria formazione.
In via di principio, dunque, non possono ravvisarsi profili di colpa nei confronti del figlio che si rifiuti di svolgere un?attività non consona alle sue aspettative e alla sua specializzazione, sempre che, ovviamente, tale atteggiamento di rifiuto sia compatibile con le condizioni economiche della famiglia.
(08/04/2002 - Roberto Cataldi)
Le più lette:
» Appropriazione indebita: guida legale con articoli e sentenze
» Il rifiuto di sottoporsi ad alcoltest può risultare non punibile
» Telefonia: reato attivare un servizio mai richiesto dal cliente
» Obbligare la moglie a discutere è reato
» Avvocato: niente responsabilità per il solo fatto di aver commesso un errore
In evidenza oggi
Diritto alla salute del minore e affievolimento della responsabilità del genitoreDiritto alla salute del minore e affievolimento della responsabilità del genitore
Separazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimentoSeparazione: addebito al marito per l'amicizia intima che fa sospettare il tradimento
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF