Sei in: Home » Articoli

Economia: Fare affari in Spagna. L'impiego degli investimenti.

impiego degli investimenti in Spagna
Nell'arco del 2011 gli investimenti in Spagna sono stati molto interessanti ed hanno raggiunto diversi ambiti e settori a livello iberico. Oggi vogliamo proprio scoprire insieme quali sono quei settori che hanno beneficiato degli investimenti provenienti dall'estero. La distribuzione settoriale degli investimenti durante il 2011 vedono al primo posto i servizi di informativa e di comunicazione: in questo settore è stata investita la somma di 5.211 milioni di euro e osprattutto nel settore delle telecomunicazioni mobili si è fatto un grosso passo avanti, a livello di investimenti, grazie alla France Telecom che si è preoccupata della filiale spagnola Orange. Va sottolineato, comunque, che la Francia rimane uno tra i paesi più importanti per quanto concerne la realizzazione di investimenti in territorio spagnolo. Nel 2011 la Franca si occupò di investire la bellezza di 5.636 milioni di euro, di cui oltre 4.000 milioni furono per l'appunto utilizzati nel settore delle telecomunicazioni.

Proseguendo nella lista della distribuzione settoriale degli investimenti, troviamo che al secondo posto c'è l'attività correlata al trasporto e magazzinaggio: ben 4.431 milioni di euro sono stati destinati solo nel 2011 da parte del Regno Unito che è e rimaneil principale investitore in tal caso. Con 4.190 milioni di euro, troviamo in terza posizione gli investimenti fatti nell'indistria manifatturiera; seguono, dunque, il settore metallurgico con 1.076 milioni di euro e poi la produzione dell'alluminio che fa segnare ben 963 milioni di euro. Proseguendo per ordine, troviamo che gioca un ruolo importante anche l'attività immobiliare con 1.410 milioni di euro e poi il settore finanziario ed assicurativo.

Ma come sono distribuiti gli investimenti diretti esteri all'interno del territorio spagnolo? La principale città che ottiene un numero elevato di investimenti è senz'altro Madrid: la capita spagnola, difatti, nel 2011 si è contraddistinta con la percentuale del 56% del totale del denaro investito nel paese. Il motivo per cui la capitale riceve comunque un elevato quantitativo di investimento è dovuto anche al fatto che molte aziende estere preferiscono insediarsi in questa città. Al secondo posto, poi, vediamo la Catalogna seguita a sua volta dai Paesi Baschi: in tal caso la quota degli investimenti ricevuti dalle rispettive città sono del 13,4% e del 2,3%.

Ad ogni modo, va sottolineato che anche la Spagna utilizza i propri fondi per investimenti all'estero: nel 2011, per esempio, gli investimenti lordi all'estero sono stati circa 30.611 milioni di euro ed hanno fatto segnare una flessione del 22% rispetto al 2010. Il calo, comunque, si è fatto più evidente con i flussi netti che hanno fatto segnare il – 33%, passando da 23.387 milioni di euro del 2010 ai 15.658 milioni di euro. Per gli imprenditori interessati a fare business in Spagna è disponibile una comparativa fiscale con pratico esempio al seguente link:COMPARATIVA FISCALE ITALIA - SPAGNA
Studio Legale e di consulenza aziendale in Spagna
Ana Fernandez & Geval

Indirizzo: Calle General Urrutia, 75 – 7A - 46013 Valencia (Spagna)
Tel: +39 0861 18 86 156
Email: abogadafernandez@nonbisinidem.com
Contatti con lo Studio Legale Ana Fernandez & Geval

Brochure dello studio legale
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(30/06/2013 - L.V.)
Le più lette:
» Cassazione: il giudice non può mortificare gli avvocati con compensi irrisori
» Il figlio che non aiuta i genitori commette reato
» Anatocismo: cacciato dalla porta, torna dalla finestra
» Sesso in macchina: cosa si rischia oggi?
» Multe e bolli: come si rottamano e cosa si risparmia
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF