Sei in: Home » Articoli

Cassazione: contratti dei consumatori e clausola di recesso

La Terza Sezione Civile della Corte di Cassazione (Sent. 14762/2003) ha stabilito che nei contratti conclusi con i consumatori, fuori dai locali commerciali, la clausola che disciplina il diritto di recesso non può essere scritta in piccolo ma deve essere ben evidenziata. I Giudici di Piazza Cavour, partendo dal presupposto che la clausola di recesso deve restare separata dalle altre clausole, per renderla più chiara, trasparente e immediata, hanno precisato che non è "ammissibile che la clausola sia inserita in un contesto uniforme di clausole di apparente pari rilevanza, ed inserite secondo una sequenza numerata" e che, in relazione all'evidenza grafica della informazione "questa deve avere caratteri grafici eguali o superiori a quelli degli altri elementi indicati nel documento".
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(21/11/2003 - Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Stalking: gratuito patrocinio a prescindere dal reddito
» Regime dei minimi: com'era e com'è
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Negoziazione assistita senza notaio: Aiga, ora spazio agli avvocati
In evidenza oggi
Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF