Sei in: Home » Articoli
 » Condominio

Cassazione: l'amministratore di condominio è un mero esecutore materiale delle decisioni prese dall'assemblea

casa condominio
di Licia AlbertazziCassazione Civile, sezione seconda, sentenza n. 5761 dell'8 Marzo 2013
L'art. 1130 codice civile attribuisce all'amministratore di condominio il potere – dovere di eseguire le deliberazioni adottate dall'assemblea dei condomini. Da tale dettato normativo si intuisce chiaramente quale sia stato l'intento del legislatore storico: subordinare l'intera attività dell'amministratore alla primaria volontà dell'assemblea, la quale (nonostante sul piano legale al condominio non venga riconosciuta autonoma personalità giuridica) è l'unico vero organo rappresentativo degli amministrati. Questo stato di subordinazione si può evincere anche da un altro articolo, il 1131 codice civile, il quale attribuisce all'amministratore il potere di rappresentare ed agire in giudizio in nome dei condomini nei limiti dei poteri conferitigli dall'assemblea o dal regolamento di condominio.

Nel caso di specie la Cassazione chiarisce come, proprio sulla base dell'interpretazione sopra esposta, la decisione ultima di agire o meno in giudizio, di resistere e di impugnare o meno determinati provvedimenti giudiziali nei quali il condominio risulti soccombente spetta soltanto all'assemblea dei condomini, essendo l'amministratore una figura meramente esecutiva e non dotata di autonomo potere decisionale.

Si deve tuttavia precisare che, a seguito dell'approvazione della riforma del condominio, a partire da Giugno prossimo la figura ed il potere dell'amministratore sarà decisamente potenziata, tanto che si potrà parlare di un “superamministratore”.
Vedi anche: la guida al condominio
Vai al testo della sentenza 5761/2013
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(17/03/2013 - Licia Albertazzi)
Le più lette:
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF