Sei in: Home » Articoli

Linguaggio semplice e chiaro nella comunicazione pubblica.

Il Ministro della Funzione Pubblica, con la direttiva del 7 febbraio 2002, pubblicata nella Gazzetta ufficiale n. 74 del 28 marzo 2002, ha assunto una netta presa di posizione contro il cd. ?burocratese?. A tal fine stabilisce che l?attività di comunicazione delle pubbliche amministrazioni dovrà in primo luogo puntare su siti Internet e reti civiche facilmente accessibili per soddisfare rapidamente le richieste dei cittadini. Inoltre, gli uffici stampa dovranno redigere periodicamente comunicati sull'attività istituzionale dell'amministrazione, organizzare conferenze stampa, realizzare una rassegna stampa anche con l?ausilio dello strumento informatico e redigere newsletters periodiche.
A tal fine, si dovrà dedicare un?attenzione particolare alla formazione del personale da indirizzare adeguatamente in tutte le amministrazioni e che dovrà puntare a ottimizzare la semplificazione del linguaggio amministrativo usato nei contatti con i cittadini.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(02/04/2002 - Marina Demaria)
Le più lette:
» Multe: quando scadono?
» Avvocati: gli errori che rischiano di ostacolare la carriera
» Lotteria degli scontrini in arrivo
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Papa: ci vuole un "grande coraggio" oggi per sposarsi
In evidenza oggi.
Charlie Hebdo: esercizio del diritto di satira o lesione della dignità delle vittime?
Alcune considerazioni di Gino M.D. Arnone relative al macabro accostamento pietanze-morti sono tuttora valide dopo l'ennesima, ripugnante vignetta del settimanale satirico
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF