Sei in: Home » Articoli

Pari opportunità: abrogato in Francia il divieto per le donne di indossare i pantaloni

donna donne jeans pantaloni
Sembrerebbero cose d'altri tempi, eppure è notizia di questi giorni. Fino ad ora a Parigi un vecchio provvedimento legislativo vietava alle donne di indossare pantaloni. A distanza di poco più di due secoli, il legislatore francese si è deciso, finalmente, ad abrogare una norma così anacronistica, consentendo finalmente anche al gentil sesso di vestire come meglio crede. Il divieto era nato da un'ordinanza prefettizia secondo cui una donna, se avesse voluto indossare pantaloni, avrebbe dovuto ottenere un'autorizzazione speciale.

Successivamente la norma fu 'ammorbidita' e alle ragazze francesi fu concesso di fare a meno della autorizzazione nel caso in cui vi fosse necessità di andare a cavallo o in bicicletta.

Non c'è bisogno di dire che oggigiorno nessuno ha mai pensato di far valere quella legge anche se non sono mancati episodi in cui, anche di recente, il divieto ha trovato applicazione con evidenti effetti discriminatori.
La Air France ad esempio fino a pochi anni fa ha imposto alle sue hostess di indossare la gonna.
Non solo: nel 1972 una deputata fu bloccata all'ingresso del Parlamento proprio che indossava i pantaloni. La donna a quel punto fece il gesto di toglierseli (dato che il problema erano i pantaloni) e questo bastò a convincere i mesi dell'assemblea a farla entrare senza tante storie.

E' stato ora il ministero delle pari opportunità ora, a rispolverare una questione più volta inutilmente discussa, e ad abrogare quello che costituiva una violazione del principio di uguaglianza tra i sessi.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(10/02/2013 - N.R.)
Le più lette:
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
» Trenitalia: treni "nascosti" per fare acquistare i viaggi più cari, Antitrust apre istruttoria
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF