Sei in: Home » Articoli

Immigrati: Cassazione, clandestini senza documento? E' reato

Gli immigrati che entrano clandestinamente nel nostro territorio devono comunque presentare un documento di identita'. La mancata esibizione dell'identificazione, infatti, d'ora in avanti dovra' essere considerata reato. Le Sezioni Unite Penali della Cassazione dirimono cosi' la dibattuta questione sugli stranieri clandestini che aveva diviso le varie sezioni della Suprema Corte che di volta in volta si sono occupate della questione. Accogliendo le richieste del sostituto procuratore generale della Cassazione, Gianfranco Ciani, piazza Cavour ha respinto il ricorso presentato da un clandestino, Mustapha M., che, forte di precedenti assoluzioni di immigrati che non avevano presentato il documento di identita', si e' rivolto alla Cassazione per vedersi annullare la condanna.
Le Sezioni Unite penali, bocciando il ricorso, nell'informazione provvisoria hanno spiegato che ''integra reato la mancata esibizione, su richiesta degli ufficiali ed agenti di pubblica sicurezza, di un documento di identificazione da parte dello straniero clandestinamente entrato nel territorio dello Stato''. La mancata esibizione dell'identita', per le Sezioni Unite presiedute dal primo presidente Nicola Marvulli, non rappresenta ''giustificato motivo''.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(08/11/2003 - Adnkronos)
Le pių lette:
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: redditi sempre pių bassi, č allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF