Sei in: Home » Articoli

Facciamo chiarezza sulla zona di attività logistica analizzando il trasporto, il terminal multimodale e la ZAL.

il trasporto multimodale italia spagna
Avv.ssa Ana Fernández Gil - In questo articolo andremo ad analizzare maggiomente da vicino diverse tipologie di strutture per il trasporto e la movimentazione delle merci, vale a dire, il retroporto, il terminal multimodale e la zona di attività logistica, prendendoli separatemente in considerazione per evidenziarne le singole peculiarità. Con il termine di retroporto, ci si riferisce generalmente ad un terminal di tipo intermodale destinato alla merce, che è situato generalmente in una località che si trova nelle prossimità di un porto marittimo, nei pressi della quale sia anche poi presente una area con il modello intermodale di trasporto, comprendendente le due modalità stradale e ferroviaria, e spesso anche aree di altro tipo, con funzioni di distribuzione, servizi di raccolta e via dicendo. Nel caso del retroporto di Madrid, che peraltro è indicato come Territorio doganale marittimo, si verifica un caso in cui l'infrastruttura di dogana di tipo marittimo è interna al territorio dell'Unione Europea, divenendo una sorta di prosecuzione del porto marittimo presente in città. L'Agenzia delle Entrate locale ha sviluppato i mezzi telematici per agevolare decisamente l'adempimento delle pratiche, favorendo la semplificazione nella gestione delle documentazioni adoperate dagli operatori del settore. Il terminal multimodale, conosciuto anche come piattaforma logistica multimodale, è invece una struttura equipaggiata per il trasporto e la movimentazione delle unità di trasporto intermodale, dove queste ultime vengono spostate da una modalità all'altra e, in alcuni porti, esistono delle zone riservate come dei terminal con container dove un operatore gode di un'esclusiva per operare, ottenuta attraverso concessione governativa. Questa piattaforma è solitamente contraddistinta da una maggior complessità e completezza operativa, con parecchie aree funzionali, dove si integrano solitamente strutture ferroviarie e stradali, strutture logistiche e servizi particolarmente specializzati. In conclusione, invece, la zona di attività logistiche sono vincolate ai porti, dove si trovano attività logistiche di secondo e terzo livello, che sono contraddistinte generalmente da un'attenzione particolare alle merci mosse per via marittima. L'installazione di queste ultime, in genere, avviene per rispondere a delle necessità di movimentazione e distribuzione delle merci marittime, attraverso tutte le zone dell'hinterland portuario. I porti, che rappresentano il punto di separazione modale e della concentrazione dei traffici, si pongono come location dove vengono offerti servizi a valore aggiunto. Le zone di attività logistiche si pongono quindi come alternativa a quella concezione del trasporto in cui la distribuzione europea si concentra all'interno di un numero limitato di centri e di vie commerciali. Le zone di attività logistiche portuali, in qualità di piattaforme logistiche specializzate in modo particolare sull'import-export, debbono certamente poter far affidamento su condizioni ottimali per quanto riguarda i servizi accessori a valore aggiunto, che rappresentano certamente un importante fattore di competitività. Per gli imprenditori interessati a fare business in Spagna è disponibile una comparativa fiscale con pratico esempio al seguente link:COMPARATIVA FISCALE ITALIA - SPAGNA
Studio Legale e di consulenza aziendale in Spagna
Ana Fernandez & Geval

Indirizzo: Calle General Urrutia, 75 – 7A - 46013 Valencia (Spagna)
Tel: +39 0861 18 86 156
Email: abogadafernandez@nonbisinidem.com
Contatti con lo Studio Legale Ana Fernandez & Geval

Brochure dello studio legale
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(11/01/2013 - L.V.)
Le più lette:
» Eredità: 10 cose da sapere per una consapevole pianificazione successoria
» Risarcisce il cliente l'avvocato che dimentica di iscrivere la causa e mente sul punto
» Tradimento: quello "programmato" diventa di moda tra i mariti
» Mobbing e risarcimento danni: come dimostrare di aver subito una persecuzione
» Avvocato censurato se non assolve l'obbligo della formazione
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF