Sei in: Home » Articoli

Senato: il decreto firme è legge

camera montecitorio deputati senato news12750
L'aula del Senato ha approvato il cosiddetto decreto firme che riduce a un quarto le firme necessarie, per quei movimenti e partiti che non sono presenti in Parlamento, per presentare le liste alle prossime elezioni. Non è passata invece la norma che avrebbe esonerato dalla raccolta delle firme che avesse costituito un gruppo parlamentare prima del 21 dicembre.

A questo punto le firme necessarie sarebbero all'incirca 40.000. Entro l'11 e il 12 gennaio si dovranno presentare i simboli elettorali e l'indicazione del candidato premier. Successivamente si potranno presentare le candidature (entro il 20 e 21 gennaio) e a partire dal 25 gennaio saranno comunicate le liste ammesse.

Sarà a quel punto possibile avviare la propaganda elettorale attraverso affissioni di manifesti e attraverso l'organizzazione di comizi elettorali in luoghi aperti al pubblico.
Foto: RuandaBit su Wikipedia
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(31/12/2012 - N.R.)
Le più lette:
» Mediazione e negoziazione assistita: casi di obbligatorietà e aspetti procedurali
» Divorzio: addio definitivo all'assegno se lei convive con un altro
» Avvocato si cancella dall'albo per fare il becchino
» Milleproroghe: le misure per gli avvocati
» L'appello incidentale nel processo del lavoro
In evidenza oggi.
Falsi certificati di malattia: carcere e multe fino a 1.600 euro anche per il medico
Avvocati: nullità della notifica dell'atto di appello eseguita nei confronti del difensore non più iscritto all'albo
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF