Sei in: Home » Articoli

Senato: il decreto firme legge

camera montecitorio deputati senato news12750
L'aula del Senato ha approvato il cosiddetto decreto firme che riduce a un quarto le firme necessarie, per quei movimenti e partiti che non sono presenti in Parlamento, per presentare le liste alle prossime elezioni. Non passata invece la norma che avrebbe esonerato dalla raccolta delle firme che avesse costituito un gruppo parlamentare prima del 21 dicembre.

A questo punto le firme necessarie sarebbero all'incirca 40.000. Entro l'11 e il 12 gennaio si dovranno presentare i simboli elettorali e l'indicazione del candidato premier. Successivamente si potranno presentare le candidature (entro il 20 e 21 gennaio) e a partire dal 25 gennaio saranno comunicate le liste ammesse.

Sar a quel punto possibile avviare la propaganda elettorale attraverso affissioni di manifesti e attraverso l'organizzazione di comizi elettorali in luoghi aperti al pubblico.
Foto: RuandaBit su Wikipedia
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(31/12/2012 - N.R.)
Le pi lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa n obbligo di iscrizione
» Stalking: gratuito patrocinio a prescindere dal reddito
» Regime dei minimi: com'era e com'
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Negoziazione assistita senza notaio: Aiga, ora spazio agli avvocati
In evidenza oggi
Corrente elettrica: indennizzi automatici fino a 1.000 euro per interruzioni prolungateCorrente elettrica: indennizzi automatici fino a 1.000 euro per interruzioni prolungate
Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF