Sei in: Home » Articoli

Ordinanza di ricusazione: no all?automatismo della pena pecuniaria

Chiamata a pronunciarsi in ordine alla legittimità costituzionale dell?art. 54 c.p.c. (Ordinanza sulla ricusazione), la Corte Costituzionale, con sentenza n. 78/2002, ha dichiarato l?illegittimità del terzo comma ?nella parte in cui prevede che l'ordinanza, che dichiara inammissibile o rigetta la ricusazione, ?condanna? la parte o il difensore che l'ha proposta ad una pena pecuniaria, anziché prevedere che ?può condannare? la parte o il difensore medesimi ad una pena pecuniaria?. Spiega infatti la Corte che l'applicazione incondizionata della sanzione finirebbe per impedire al giudicante di prendere in considerazione il caso di sussistenza di motivi obbiettivi che valgano a escluderla, tra cui la 'ragionevole' fondatezza della domanda.
Leggi il testo del provvedimento
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(27/03/2002 - Marina Demaria)
Le più lette:
» Eredità: 10 cose da sapere per una consapevole pianificazione successoria
» Risarcisce il cliente l'avvocato che dimentica di iscrivere la causa e mente sul punto
» Tradimento: quello "programmato" diventa di moda tra i mariti
» Mobbing e risarcimento danni: come dimostrare di aver subito una persecuzione
» Avvocato censurato se non assolve l'obbligo della formazione
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF