Sei in: Home » Articoli

La legge a portata di tutti: dal 2013 la Gazzetta Ufficiale telematica in formato autentico dal 1946

gazzetta ufficiale leggi legge
Se è vero che l'ignoranza della legge lo scusa è anche vero che il cittadino deve avere la possibilità di accedere facilmente ai testi delle leggi.

Proprio con l'obiettivo di avvicinare i cittadini alla legge l'Istituto Poligrafico Zecca dello Stato, metterà a disposizione, a partire dal 1 gennaio 2013, la Gazzetta Ufficiale telematica con tutte le nuove edizioni, le serie storiche e una banca dati a partire dal 1946. Tutto sarà consultabile nel sito della Gazzetta Ufficiale (www.gazzettaufficiale.it).

D'ora in avanti quindi si potrà dare quel carattere di ufficialità che manca alle altre pubblicazioni di testi normativi che si trovano nel Web.

Anche il noto progetto " Normattiva" che ha portato alla realizzazione di un servizio informativo affidabile completo sulle leggi italiane, non ha valore di ufficialità

.

Normattiva è una Banca Dati che comprende tutti gli atti normativi numerati pubblicati in Gazzetta Ufficiale a partire dal 1946 ad oggi in multivigenza, ossia con l'indicazione delle modifiche che ogni provvedimento normativo ha subito nel tempo.

Ancora oggi però, il carattere di ufficialità può essere riconosciuto solamente ai testi pubblicati in forma cartacea nella gazzetta ufficiale. Tutto il resto ha solo valore informativo.

A partire dal prossimo, sarà invece disponibile gratuitamente la Gazzetta Ufficiale telematica, nel formato autentico dato alle stampe.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(28/10/2012 - N.R.)
Le più lette:
» Equitalia: rottamazione anche per il sovraindebitamento
» Gassani: 1 coppia su 5 in Italia separata in casa, per non finire sul lastrico
» Catene di Sant'Antonio su Whatsapp: chi c'è dietro e chi ci guadagna
» Tasse ridotte dal giudice fino al 90%
» Terremoto: ecco dove finiscono i soldi degli sms di solidarietà
In evidenza oggi.
Avvocati: mantenimento alla ex moglie che ha lasciato la toga
Per la Cassazione se la professione è abbandonata per curare gli interessi del marito, l'assegno va corrisposto anche se il matrimonio è stato breve
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF