Sei in: Home » Articoli

Cassazione: l'incertezza della normativa tributaria blocca la sanzione

La Corte di Cassazione (Sent. 14476/2003), in tema di sanzioni tributarie, ha stabilito che il potere di disapplicazione delle sanzioni deve essere esercitato tutte le volte che l'equivocità della disciplina normativa induce in errore sul corretto adempimento degliobblighi tributari. Partendo dal presupposto che l'art. 8 del Decreto Legislativo 546/1992, che attribuisce al Giudice tributario il potere di dichiarare non applicabili le sanzioni non penali previste dalle leggi tributarie quando la violazione è giustificata da obiettive condizioni di incertezza sulla portata e sull'ambito di applicazione delle disposizioni alle quali si riferisce, i Giudici del Palazzaccio hanno precisato che lo stesso giudice tributario può dichiarare inapplicabili le sanzioni che sono state irrogate dall'ufficio impositore, in caso di obiettive condizioni di incertezza delle norme di legge violate dal contribuente.
(29/10/2003 - Avv.Cristina Matricardi)
Le più lette:
» Isee: i Caf sospendono il servizio dal 15 maggio
» Ogni causa è incerta... e l'avvocato non lavora mai gratis
» Carta d'identità elettronica: al via da oggi
» Il dictum della Cassazione: è reato mettere le corna in casa alla moglie!
» Condominio: multe fino a 2mila euro al mese all'amministratore che non comunica i nomi dei morosi
In evidenza oggi
Controllare il conto degli avvocati viola la CEDUControllare il conto degli avvocati viola la CEDU
Affido condiviso e alienazione genitoriale: collocazione prevalente da invertire o da eliminare?Affido condiviso e alienazione genitoriale: collocazione prevalente da invertire o da eliminare?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF