Sei in: Home » Articoli

Legge di StabilitÓ: Grilli, tasse si possono ridurre solo tagliando la spesa

fallimento povero mantenimento crisi equitalia tasse soldi crisi tagli sprechi
Il ministro dell'Economia Vittorio Grilli in relazione alla legge di stabilitÓ ha chiarito che una riduzione delle tasse sarÓ possibile solo seguendo la strada del rigore sulla spesa pubblica. Secondo grilli, il tagli sulle spese sono necessari e non Ŕ possibile neppure procedere pi¨ lentamente nella strada del risanamento dei conti pubblici visto quanto accaduto a luglio con lo spread e la fuga di capitali. E' una questione di credibilitÓ: Pu˛ essere frustrante dover seguire gli andamenti del mercato - spiega grilli - ma se avessimo annunciato di prendercela pi¨ comoda probabilmente avremmo terrorizzato i mercati.

In ogni caso, spiega il Ministro per tagliare le tasse bisogna tagliare le spese.

Per quanto riguarda il nuovo sistema di detrazioni, Grilli spiega che dal punto di vista di cassa, gli effetti ci saranno dal 2013. La situazione Ŕ complessa, spiega il Ministro, "con una serie di tecnicalitÓ che si ripresentano ogni volta si toccano le aliquote: il nuovo sistema di detrazioni partirÓ dal 1 gennaio 2013 dal punto di vista di cassa. Con i saldi sul 2012 e gli anticipi sul 2014 che saranno di competenza del 2013".

Il ministro ricorda che il taglio delle detrazioni dalle 1 miliardo di euro mentre la riduzione di un punto delle aliquote Irpef pi¨ basse Valle 6,5 miliardi e per questo abbiamo a che fare con 5,5 miliardi "che entrano nelle tasche degli italiani tra riduzione delle detrazioni e diminuzione delle aliquote".

Intanto non si placano le polemiche sulla legge di stabilitÓ. Forte l'attacco di Susanna Camusso, segretario generale della Cgil. Ci avevano detto, spiega il leader sindacale, che la legge di stabilitÓ sarebbe servita per evitare l'aumento dell'Iva. All'improvviso invece abbiamo trovato questo aumento. Si tratta, secondo la camusso di un metodo di relazionarsi con le parti sociali che non Ŕ degno di un paese normale.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(13/10/2012 - N.R.)
Le pi¨ lette:
» Diritto all'indennitÓ di accompagnamento e Inps: la Cassazione accoglie la domanda
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Il rifiuto della notifica di un atto giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF