Sei in: Home » Articoli

Ministero del lavoro e delle Politiche sociali: occupazione giovanile e femminile

lavoratore apprendista insegnamento computer
Con comunicato del 5 ottobre 2012, il Ministero del lavoro e delle Politiche sociali ha reso noto che il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali Elsa Fornero ha firmato il decreto interministeriale che consentirà di riconoscere ai datori di lavoro privati incentivi da destinare al sostegno dell'occupazione dei giovani e delle donne. Infatti il Governo con queste misure vuole incentivare l'occupazione dei giovani e delle donne in modo da permettere che anche queste categorie possano inserirsi nel mondo delle imprese. E' una misura straordinaria che riguarderà i rapporti di lavoro stabilizzati o attivati entro il 31 marzo 2013 che può contare su risorse finanziarie di oltre 230 milioni di euro. I contributi verranno riconosciuti per contratti stipulati con giovani di età fino a ventinove anni ovvero con donne indipendentemente dall'età anagrafica, secondo limiti numerici per ciascun datore di lavoro che consentano di rispettare la disciplina comunitaria degli aiuti di Stato. La finalità è la stabilizzazione dei contratti di lavoro. E' previsto per assunzioni di giovani e donne a tempo determinato un contributo stabilito: - nella misura di 3.000 euro per contratti di lavoro di durata non inferiore a 12 mesi; - nella misura di 4.000 euro se la durata del contratto supera i 18 mesi; - nella misura di 6.000 euro per i contratti aventi durata superiore a 24 mesi. Viene invece riconosciuto un importo pari a 12.000 euro in caso di trasformazione di un contratto a tempo determinato in contratto a tempo indeterminato per ogni stabilizzazione di rapporti di lavoro nella forma di collaborazioni coordinate e continuative anche nella modalità di progetto o delle associazioni in partecipazione con apporto di lavoro, tali forme di stabilizzazione dovranno riferirsi a contratti di lavoro in essere ovvero cessati da non più di sei mesi e mediante la stipula di contratti a tempo indeterminato, anche a tempo parziale. L'Inps gestirà l'erogazione dei contributi in base all'ordine cronologico di presentazione delle domande ed entro il limite delle risorse disponibili attraverso modalità telematiche che saranno attivate al più presto e consentiranno ai datori di lavoro di avere facile accesso allo strumento appena adottato (indirizzo: http://www.lavoro.gov.it/Lavoro/Notizie/20121005_DI_Fondo.htm ).
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(10/10/2012 - L.S.)
Le più lette:
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: redditi sempre più bassi, è allarme
» Canone Rai: chi non vuole pagare nel 2017 deve dichiararlo entro dicembre
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF