Sei in: Home » Articoli

Steve JOBS ci manca - 'Pubblico' di Luca TELESE lo ricorda a un anno dalla morte

giornali edicola news rassegna
Bravo, bravo, bravo a Luca TELESE che, sul suo bellissimo quotidiano "Pubblico", si è ricordato che oggi ricorre il primo anniversario dalla scomparsa di Steve Jobs, genio creativo di valore assoluto ed icona del nostro tempo, del tempo del lavoro e dello svago. Il quotidiano nuovo di zecca giunto al n. 18 lo ricorda con una serie di interventi, tra i quali quello di Federico Mello, "malato grave" esponente della "setta di steve-jobbisti incalliti, gente pericolosa", per dirla con le parole del Direttore Telese.
Conobbi Luca casualmente: ero dal barbiere e, scorrendo gli avvenimenti del giorno, lessi che in un certo posto presentava il suo libro "Gioventù Amore e Rabbia", edito da Sperling & Kupfer, sottotitolo "il coraggio di non arrendersi: storie di chi vuole cambiare un'Italia che non ci piace più". Ero molto triste quel giorno; dovevo recarmi a far visita ad una persona cara, molto ammalata.
Un amico comune ci presentò, io non volevo nemmeno salire sul palco: la ritrosia è una delle caratteristiche del mio modo di essere cui sono parecchio affezionato. Fu simpatia a prima vista. Dovevo scappare perché non avevo tempo, ma Luca fu così affabile da trattenermi, gentile, premuroso verso quella Persona a me cara ed a lui ignota (ma sua lettrice) che afferrò una copia del libro e cominciò a vergare una dedica infinita, con una grafia enorme. Tornai dall'incontro estemporaneo con una sensazione anomala, molto gradevole. Quando seppi che Luca aveva in programma di lasciare "Il Fatto Quotidiano" per fondare un nuovo quotidiano, gli mandai a dire dal comune amico di non farlo, di desistere dal suo progetto. I tempi di crisi, a mio avviso, non erano idonei alla nascita di un nuovo organo informativo, anche se mi incuriosiva vedere quale impronta avrebbe impresso Telese al suo nuovo figlio, dopo il piccolo Enrico (penso in onore del nonno che non ha avuto la possibilità di conoscere, Enrico Berlinguer: la mamma di Enrichetto è Laura Berlinguer). Sono felice di essermi sbagliato. Ed ora andiamo a divorarci le quattro paginate su Steve Jobs, compresa l'intervista impossibile!
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(05/10/2012 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Avvocati: la pennichella può aiutare a vincere le cause
» Telecamere negli ospizi: approvata la prima legge regionale
» Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
» Milleproroghe: approvate le norme sugli avvocati
» Avvocati: via libera alla rottamazione dei debiti con la Cassa
In evidenza oggi.
Avvocati: abolire i contributi obbligatori alla Cassa
Biotestamento: arriva il diritto alla sedazione profonda?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF