Sei in: Home » Articoli

BLASFEMIA e PUSSY RIOT, dissidenti russe

blasfemia pussy riot
Il 4 settembre 2012 Barbara LG Sordi ha scritto su queste colonne virtuali proprio un bel pezzo! A me è molto piaciuto quell'accostamento, davvero ben riuscito, tra trame di film, esposti alla Procura di Venezia, dissidenti russe, purghe dell' ...Amico Putin e quant'altro. E mi è anche garbato il modo di rispondere alle critiche che le ha rivolto una visitatrice del nostro Portale che l'ha attaccata frontalmente. Francamente, sono grato a Barbara per avere allietato la mia estate su Studio Cataldi con una serie di articoli notevoli, ben scritti e di gran pregio contenutistico.
Tengo ad evidenziare che l'etimologia della parola blasfemia risale sì, come sostiene la lettrice Alessandra Viola, al verbo greco 'dire' (phemì), ma a mio modesto parere l'antica radice del composto è 'blabe', che significava in origine all'incirca 'danno', 'rovina'. Ora, a prescindere dal contesto che è stato prescelto dalle dissidenti, in realtà sembrerebbe colpita, 'danneggiata' e 'rovinata', la reputazione di Putin e non certo la religione praticata all'interno del luogo di culto. E' pur vero che, secondo la corte giudicante, le tre ragazze hanno suonato una canzone «blasfema, insultante» nella cattedrale, commettendo una «grave violazione dell'ordine pubblico, disturbando la quiete dei cittadini e insultando profondamente le convinzioni del fedeli ortodossi», come si legge nella sentenza. Il 21 febbraio 2012 Nadezhda Tolokonnikova, 22 anni, Ekaterina Samutsevich, 30 anni, e Maria Alekhina, 24 anni, hanno cantato incappucciate e con chitarre elettriche e amplificatori, una 'preghiera punk' nella cattedrale moscovita di Cristo Salvatore chiedendo alla Madonna di «cacciare Putin» dal potere. Secondo i giudici il testo «esprimeva chiaramente l'odio basato su affiliazione religiosa» e l'obiettivo delle tre ragazze, mosse da «odio religioso» era quello di raggiungere «il circolo più vasto possibile di fedeli dando pubblicità» al loro gesto. A me pare che anche giuridicamente le cose non stiano così. Il luogo di culto è stata, a mio sommesso orientamento, soltanto l'occasione di esternare un convincimento politico.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(08/09/2012 - Avv. Paolo M. Storani)
Scrivi all'Avv. Paolo Storani
(Per la rubrica "Posta e Risposta")
» Lascia un commento in questa pagina
Avv. Paolo M. Storani
Civilista e penalista, dedito in particolare
alla materia della responsabilità civile
Rubrica Diritti e Parole di Paolo Storani   Diritti e Parole
   Paolo Storani
Le più lette:
» Diritto all'indennità di accompagnamento e Inps: la Cassazione accoglie la domanda
» Telefonia: Vodafone e 3 dovranno rimborsare i clienti
» Tribunale di Milano: i redditi in nero del marito non contano ai fini dell'assegno alla ex
» Avvocati: sanzioni fino a 30mila euro per chi non identifica i clienti
» Il rifiuto della notifica di un atto giudiziario
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF