Sei in: Home » Articoli

Pass invalidi europeo, dal 15 settembre anche in Italia

invalido handicap disabile
L'Italia si adeguerà presto alle direttive della comunità europea per quanto riguarda i pass per i disabili. Il Governo ha infatti ricordato che a partire dal 15 settembre entrerà in vigore il decreto del Presidente della Repubblica per mezzo del quale anche nel nostro Paese sarà introdotto il contrassegno invalidi europeo e la corrispondente modifica della segnaletica stradale.

Il pass, definito Contrassegno Unificato Disabili Europeo, consentirà ai cittadini nostrani con disabilità di avvalersi dei posti loro riservati anche in altri paesi facenti parte della Comunità Europea, evitando il rischio di incorrere in contravvenzioni o non vedersi riconosciuto il proprio contrassegno rilasciato nel paese di provenienza.

Il testo del decreto comprende diverse altre novità per i veicoli posti al servizio di persone con disabilità. Le modifiche attribuite all'articolo 381, ad esempio, prevedono che il comune possa offrire gratuitamente la sosta per gli invalidi nei parcheggi a pagamento qualora i posti solitamente loro riservati siano già occupati o non disponibili. Novità, inoltre, anche per la segnaletica stradale, anch'essa presto adeguata al modello europeo e conformata al simbolo previsto dalla raccomandazione 98/376/Ce.

Il decreto ha stabilito che le nuove normative dovranno essere applicate entro tre anni dalla data di entrata in vigore del regolamento, sia per il nuovo contrassegno che per la nuova segnaletica, e con effetto immediato in caso di rinnovo o di sostituzione degli stessi.

Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(05/09/2012 - Andrea Proietti)
Le più lette:
» Avvocati: niente contributi minimi alla Cassa né obbligo di iscrizione
» Stalking: gratuito patrocinio a prescindere dal reddito
» Regime dei minimi: com'era e com'è
» Equitalia: chiedere il pagamento rateale non significa ammettere il debito
» Negoziazione assistita senza notaio: Aiga, ora spazio agli avvocati
In evidenza oggi
Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?Multe: quali sono i "vizi" che le rendono nulle?
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF