Sei in: Home » Articoli

Decreto sanità: le multe per chi vende tabacchi ai minorenni andranno da 250 a 1000 euro. Con aumenti in caso di recidiva

fumo sigaretta fumatore
Tra le novità che verranno introdotte attraverso il nuovo Decreto Sanità c'è quella relativa alle nuove norme anti-fumo, che introdurranno multe da 250 a 1.000 euro per chi vende sigarette ai minorenni. In caso di recidiva, i venditori colti in flagrante subiranno invece un'ammenda da 500 fino a 2.000 euro con la sospensione della licenza all'esercizio dell'attività per tre mesi. I rivenditori non avranno scusanti: tranne per i casi in cui la maggiore età dell'acquirente sia evidente, avranno l'obbligo di richiedere un documento di identità che attesti il superamento della soglia di età minima richiesta dalla nuova legge.

Anche i distributori automatici di sigarette dovranno essere adeguati alla nuova normativa: entro 18 mesi, un anno e mezzo, tutti quelli presenti sul territorio nazionale dovranno essere equipaggiati con un sistema automatico che sia in grado di rilevare l'età anagrafica dell'acquirente attraverso i suoi documenti. Possiedono già il requisito necessario quei sistemi di lettura automatica dei documenti anagrafici rilasciati dalla pubblica amministrazione.

Nonostante il Ministero della Salute abbia giustificato questa, come pure le altre norme introdotte con il decreto, come un ulteriore rimedio a favore della salute dei cittadini, molti sono convinti che l'unico obiettivo delle nuove normative sia quello di arricchire le casse dello stato.

Il testo del decreto arriverà in Consiglio dei Ministri il 31 agosto prossimo.
Print Friendly Version of this pagePrint Get a PDF version of this webpagePDF
(29/08/2012 - Andrea Proietti)
Le più lette:
» La manovra è legge: tutte le novità punto per punto
» Cani che abbaiano in condominio: Il punto della giurisprudenza
» Cassazione: la clausola claims made non è vessatoria
» Legge Pinto: cosa accade ai procedimenti in corso al 1° gennaio 2016?
» I compensi per l'atto di precetto con tabella e strumento di calcolo online
Commenta
con Facebook
 
Commenta
con disqus
Commenta con Disqus: Selezionando "Preferisco commentare come ospite" non serve password. Ultime discussioni
blog comments powered by Disqus
Newsletter f g+ t in Rss
Print Friendly and PDF